Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Politica Locale

Torino. Alberto Cirio è ufficialmente proclamato presidente della Regione Piemonte

L’iter burocratico e procedurale per la convalida delle elezioni regionali sta muovendo i primi passi.

7 Giugno
08:00 2019

Ieri pomeriggio alle 18,31 Alberto Cirio è stato ufficialmente proclamato presidente della Regione Piemonte con 1.091.081 voti

Il verbale è stato firmato dalla presidente dell’Ufficio Centrale Regionale della Corte d’Appello di Torino Clotilde Fierro.

“È una grande emozione - dichiara  Alberto Cirio - . Ringrazio tutti i piemontesi, chi mi ha votato e anche chi non lo ha fatto perché per dare alla nostra regione un’altra velocità servirà l’aiuto di tutti. Questo per me è un grande onore, ma anche una grande responsabilità. Farò del mio meglio, con tutto il rispetto e l’amore che nutro per questa terra. E ora al lavoro per il nostro Piemonte”.

L’iter procedurale continua con successive scadenze.

A seguire saranno proclamati i consiglieri e le consigliere eletti nelle liste circoscrizionali. Dalla data della proclamazione del nuovo Presidente cessano dalla carica il Presidente e la Giunta uscenti (che restano però in carica, con l’eccezione degli assessori esterni, come componenti del Consiglio regionale uscente).

 

Al termine delle proclamazioni verranno depositati in Consiglio regionale i relativi verbali degli Uffici centrali circoscrizionali e dell’Ufficio centrale regionale.

Eventuali ricorsi avverso tutti gli atti del procedimento elettorale, di competenza del giudice amministrativo, sono ammessi entro il termine di trenta giorni dalla proclamazione degli eletti.

 

Quando accoglie il ricorso, il tribunale amministrativo regionale corregge il risultato delle elezioni e sostituisce ai candidati illegittimamente proclamati gli aventi diritto.

 

“Civico20” seguirà l’iter complessivo sino alla prima convocazione del consiglio regionale emerso dalla urne.

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo