Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Altri Sport

La 4^ Tappa del Giro d’Italia di Handbike, a Chivasso (TO)

Questo mezzo di locomozione permette di muoversi nel territorio, impiegando la propulsione offerta dalle proprie braccia

10 Giugno
13:30 2019

La handbike è un mezzo di locomozione che permette di muoversi nel territorio a persone disabili e normodotate, impiegando la propulsione offerta dalle proprie braccia. A seguito della sua notevole diffusione negli ultimi anni, è diventato uno degli sport per disabili più conosciuti e seguiti anche dai mass media.

Nel 2009, da un’idea di Andrea Leoni (ideatore anche del “Diamond of Fame – Premio al migliore Atleta Paralimpico dell’Anno”), è nato il Comitato Organizzatore del Giro di Italia di HandBike, con l’intento preciso di creare, per questo tipo di disciplina, un circuito di gare che possano distinguersi – a livello Nazionale – per organizzazione e qualità, promuovendo un’iniziativa volta a qualificarle e offrendo agli atleti la possibilità di concorrere ad una classifica finale che – analogamente a quanto accade a livello professionistico – darà loro la possibilità di indossare la “maglia rosa”.

Nel sito girohandbike.it è spiegato  che il Comitato Organizzatore del Giro d’Italia di HandBike è un’Associazione Sportiva Dilettantistica non a fini di lucro che ha per oggetto la sviluppo e la diffusione del ciclismo attraverso l’esercizio di attività sportive dilettantistiche ed in particolare la formazione, la promozione e l’organizzazione di gare ed ogni altra attività ciclistica in genere nel quadro, con le finalità e con l’osservanza delle norme e delle direttive del CONI, della FCI e dei suoi Organi.

Tutti gli operatori e collaboratori che operano all’interno dell’organizzazione sono volontari che – in aggiunta alle loro rispettive occupazioni – prestano tempo e professionalità a questo importante evento unico in Europa.

La decima edizione del Giro d’Italia di Handbike entra nel vivo con la quarta tappa che si svolgerà in Piemonte a Chivasso (TO) il 16 giugno 2019.

Il programma dell’evento prevede, alle ore 9, lungo il percorso della Tappa di Chivasso del Giro d’Italia di Handbike, una passeggiata della Fand, Associazione italiana Diabetici; alle ore 9:30, nel centro cittadino, le sfilate della Fanfara dei Bersaglieri della Sezione “F. Balbo” di Settimo Torinese e della Filarmonica Città di Chivasso.

Gli handbikers disputeranno la gara su un circuito di circa 5 chilometri nella consueta formula un’ora più un giro. «Si tratta di un percorso cittadino piuttosto tecnico ed articolato – spiega Fabio Puricelli il direttore di gara  - anche se completamente pianeggiante, impegnerà gli atleti perché oltre ad avere un rettilineo abbastanza veloce dove si costeggia il canale Cavour, poi si indirizzerà verso il centro storico della città dove si percorrerà la Via Torino e per circa 400 metri si troverà un tratto in pavé e dopo una curva a sinistra si tornerà a transitare sotto l’arco d’arrivo per poi riprendere la Via Caduti per la Libertà e di nuovo il controviale per poi ritrovare il rettilineo che porta al lungo Viale Vigili del Fuoco».

Alle ore 10:00, in Piazza Foro Boario, si terrà il raduno dei partecipanti alla Tappa. Alle ore 11:00, Lungo Piazza d’Armi, la partenza della Tappa e, alle ore 12:30, in Lungo Piazza d’Armi, l’arrivo.

Alle ore 13:00, in Piazza Foro Boario, ci sarà il “Pasta Party”, a cura del Borgo San Pietro e il Concerto musicale di “Suoni Colorati”, presentati da Gege Volta.

Le premiazioni dei vincitori della Tappa di Chivasso del Giro d’Italia di Handbike si svolgeranno alle ore 15:00, in Piazza Foro Boario.

Animazione assicurata a cura di Radio Number One. Confermata la presenza dell’Abbà e della Bela Tolera 2019 che durante le premiazioni faranno gli onori di casa come si addice a due figure importanti per il territorio.

Il Comitato di tappa ha previsto numerosi eventi a partire dal tardo pomeriggio di sabato 15 giugno con la presentazione - a cura dell’associazione culturale Prisma Laboratorio Artistico - del libro Fili di rugiada di Maria Francesca Mosca (ed. Ibiskos Uliveri) che celebra il decennale del Giro d’Italia di Handbike. «Un grande successo il libro Fili di Rugiada, di ritorno dal prestigioso BEA (BOOK EXPO AMERICA) di New York, – entusiasta Fabio Pennella Presidente del comitato organizzatore GIHB – disponibile in vendita a ogni tappa con autografo dell’Autrice».

 

Sempre sabato 15 giugno, nelle vie del centro, in attesa della quarta tappa del Giro d’Italia di Handbike, si svolgerà la Notte Rosa, organizzata dall’Ascom di Chivasso, con negozi aperti e vetrine illuminate sino a mezzanotte.

Alla conferenza di presentazione, giovedì 6 giugno nella sala Consiliare di Palazzo Santa Chiara a Chivasso, sono intervenuti il sindaco Claudio Castello; il vice sindaco Tiziana Siragusa, il consigliere comunale Domenico Scarano; il Patron del Giro d’Italia di Handbike, Andrea Leoni; la vicepresidente del Comitato Organizzatore Gihb, Stefania Passiu; il Direttore di Gara, Fabio Puricelli; il Comitato di Tappa, rappresentato da Renato Dutto, presidente della Sezione Uildm di Chivasso; i rappresentanti delle Associazioni del Comitato di Tappa e dei main Sponsor della manifestazione: Eaton, Endurance e Confagricoltura. Erano presenti i due atleti chivassesi che parteciperanno alla Tappa di domenica 16 giugno, Marco Catania e Mauro Ruberto.

«Siamo lieti di portare nella città di Chivasso questo importante evento, grazie al sostegno del Comune di Chivasso e delle tante associazioni chivassesi che fanno parte del Comitato di Tappa» così il presidente della Sezione Uildm “Paolo Otelli” di Chivasso, Renato Dutto.

Il sindaco di Chivasso Claudio Castello esprime riconoscenza a tutti coloro che si sono adoperati per organizzare l’evento «felice e onorato di ospitare in città una tappa del Giro d’Italia di Handbike».

 

«Sarà un’edizione memorabile - così la vicepresidente del Comitato organizzatore GIHB Stefania Passiu -, grazie anche ai tanti volontari che si sono resi disponibili; una giornata di festa con i nostri atleti, i quali esprimono i più alti valori dello sport, all’insegna dell’inclusione sociale».

 

Ufficio stampa Giro HandBike: e mail ufficiostampa@girohandbike.it

cell. 3383298295 - www.girohandbike.it

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo