Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cultura e Spettacolo

In libreria il nuovo libro dello scrittore torinese Massimo Tallone,  "Non mi toccare",

17 Giugno
11:00 2019

E' finalmente in libreria il nuovo libro dello scrittore torinese Massimo Tallone,  "Non mi toccare", un'opera che segna uno scatto in avanti nella concezione stessa della forma del romanzo. Al centro della vicenda c’è una giovane traduttrice, affetta da aptofobia, lo stato patologico di chi teme il contatto fisico e  che ne ha paura. Chi ne soffre  entra in uno stato d'ansia immediata, non solo quando viene toccato, ma anche solo  quando il soggetto pensa che qualcuno possa toccarlo. Tale situazione scatena attacchi di panico, con il corteo sintomatologico caratteristico di questa situazione:  un aumento della frequenza cardiaca, sudorazione, vampate di calore, formicolio e brividi.

"Non mi toccare" sarà il primo libro scritto da un autore italiano a entrare nella collana La Metà Oscura, finora dedicata a opere scritte da grandi maestri del noir internazionale, proposti per la prima volta in traduzione italiana. L’opera di Massimo Tallone sarà quindi affiancata a quella di Jean-Patrick Manchette, Jake Hinkson, Xavier-Marie Bonnot, Yasmina Kahdra e altri ancora.

E' Susanna, la protagonista, ad essere  affetta da aptofobia, e subisce dunque  attacchi di panico al solo pensare di essere sfiorata. È scappata da Torino dopo aver assistito a un crimine. Vive sola, alle Fær Øer e fa la traduttrice. I cieli tumultuosi e l’oceano color piombo le fanno compagnia, Un giorno, in una libreria di Reykjavìk, in Islanda, incontra lui, lo scrittore, e accetta di raccontare la sua storia, di svelare le ragioni che l’hanno spinta prima in Sardegna, dove è stata a stretto contatto con i pipistrelli di un nuraghe e poi lì, al nord, davanti a quei mari freddi e ventosi. E sarà proprio alle Fær Øer, sotto un cielo burrascoso e sempre in movimento, che si compirà il suo destino, e quello dello scrittore.

Massimo Tallone,  scrittore e saggista torinese, ha pubblicato con Fratelli Frilli Editori “Piombo a Stupinigi” (2007), “Veleni al Lingotto” (2008), “Doppio inganno al Valentino” (2009), “L’enigma del pollice” (2010), “L’Amaro dell’immortalità” (2013). Nel 2009 ha pubblicato il saggio “Dizionario ironico della cultura italiana” per Utet. Per Edizioni e/o ha pubblicato “Il fantasma di piazza Statuto” (2012) e “Il diavolo ai Giardini Cavour” (2013).

Nel 2014 ha pubblicato per Dudag l’e-book “Vico Bimah e il passaggio segreto”. Nel 2015 ha pubblicato con Golem Edizioni il saggio umoristico “A bottega dal maestro di cazzeggio” e nel 2016 “Le vite anteriori”. Per le Edizioni del Capricorno ha pubblicato, con Biagio Fabrizio Carillo, il romanzo “Il postino di Superga” (2015), “La riva destra della Dora” (2016), “La curva delle Cento Lire” (2016), “Le maschere di Lola” (2017), “La casa della mano bianca” (2017). Dal 2011 collabora con il quotidiano Repubblica, per il quale scrive articoli e racconti seriali. È socio fondatore di Torinoir ed è direttore artistico della scuola di comunicazione e scrittura Facciamo la Lingua.

 

Alcune foto presenti in questo articolo  sono state tratte da internet, quindi valutate di pubblico dominio. Se i soggetti presenti in queste fotografie, o gli autori avessero qualcosa in contrario alla pubblicazione, basterà fare richiesta di rimozione inviando una mail a: ariren26@gmail.com 
Si provvederà alla cancellazione del contenuto  nel minor tempo possibile.

 

http://www.ierioggidomani.it/2018/12/06/libri-per-guarire-tallone-e-bartleby-mi-ha-salvato-la-vita/

http://consolata-anacondaanoressica.blogspot.com/2016/02/e-se-una-vita-non-vi-basta-niente-paura.html

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo