Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cultura e Spettacolo

A Chieri una felice iniziativa fra le vie del centro ottiene un gran successo: Avviciniamo le distanze” con tanti libri, cavalli, gazebo e musica per tutti i gusti

22 Giugno
11:00 2019

Domenica 16 giugno 2019, a Chieri, si è svolta una fra le più attese ed interessanti manifestazioni dell’anno, organizzata dalle Associazioni “La Tessitura delle Idee” e Arte Studio Danza”: Via Vittorio Emanuele di Chieri, le piazze Umberto, Mazzini e la piazzetta della Meridiana, sono state occupate dai banchetti di oltre 40 associazioni locali per dare vita ad una manifestazione diffusa, spalmata lungo le vie cittadine, denominata “Cambiando le prospettive avviciniamo le distanze 2.0”.

Notevole è stata la risposta del pubblico che, per tutta la giornata ha dimostrato, affollando le vie della cittadina, quanto sia attratto da tutto ciò che in qualche modo offre “Cultura” e idee per il “Sociale”.  Numerose sono state le associazioni che hanno aderito e dedicato la giornata intera a intrattenere il pubblico rendendolo partecipe per qualche ora del loro lavoro. Fra queste una interessante iniziativa organizzata dalla brillante ed iperattiva libraia Eleonora Pepe, titolare della libreria Mondadori di Via Vittorio Emanuele II, 42 che ha calamitato un notevole numero di appassionati lettori; questi comodamente seduti di fronte al negozio, hanno assistito alla presentazione dei libri di 14 autori, coordinati  dalla giornalista Sara Bauducco e dal direttore del Corriere di Chieri, Mirto Bersani.

Si è trattato di una vera e propria maratona letteraria cominciata la domenica mattina alle 10 e terminata verso le 19, poiché gli interessanti temi proposti dagli scrittori invitati, hanno richiesto un tempo supplementare per far si che tutti potessero esporre nel migliore dei modi il loro lavoro. L’iniziativa, di cui auspichiamo numerose repliche, ha dimostrato quanto sia ancora presente fra vaste fasce del pubblico, il desiderio della lettura; una aspirazione a disporre di un mondo “altro” che è possibile esplorare, sfogliando le pagine di un racconto o di un saggio, a seconda dei gusti di colui che legge. Tutto questo deve essere alimentato, mettendo l’appassionato in condizioni favorevoli all’incontro con il volume che a sua volta, sta cercando lui, non solo esponendo un libro in bella vista su scaffali, ma porgendoglielo durante incontri come quello appena terminato, se possibile alla presenza dell’autore.

In contemporanea, oltre a questa “degustazione libraria”, numerosi altri eventi hanno rallegrato i visitatori, fra questi le estemporanee conferenze organizzate da “Ciò che vale, una associazione culturale di promozione sociale che promuove, favorisce e sostiene la dignità dell’individuo e la salvaguardia dell’ambiente, mediante l’attuazione di ogni iniziativa atta a favorire il benessere e la salute delle persone e migliori condizioni di vita e di lavoro, grazie all’incontro di interessi culturali finalizzati alla crescita umana e civile, con l’ideale dell’educazione permanente, della reciprocità e della riscoperta, in ogni sua forma, dell’arte e della cultura come mezzo di comunicazione ed espressione umana.

L’associazione cerca il sostegno di ogni iniziativa atta a favorire l’aggregazione sociale, lo sviluppo economico, del lavoro e della ricerca finalizzata ad ogni forma di innovazione, di autoproduzione alimentare ed energetica con particolare attenzione alla riduzione degli sprechi,  la tutela dell’ambiente e dell’ecosistema, con particolare attenzione alla valorizzazione di nuovi stili di vita sostenibili, alla valorizzazione e promozione dei territori e delle piccole comunità, all’ecoturismo, alla realizzazione di modelli sistemici in campo economico, e alla realizzazione di filiere di cibo nutraceutico con un’agricoltura che rispetti la microbiologia del suolo e  che realizzi progetti di permacultura.

Ancora sono state effettuate dimostrazioni con la partecipazione degli allievi della scuola “Karatè Chieri”, mentre la manifestazione  equestre, organizzata da “Cavalcavalli”, ha offerto la possibilità di tornare ad un passato, neanche troppo remoto, con una  passeggiata in carrozza sulle colline del chierese con oltre cinquanta cavalli,  sfilando  per Chieri, passando da via Vittorio, verso l’area Tabasso, portandosi poi in direzione di Pecetto.

Le altre associazioni,  fra cui Vigili del Fuoco Artedanza, trasformazione libri e fiori di carta, Muoviti Chieri, Ricamo Bandera, Sartoria Sociale, M.u.s.e, Fondazione per il Museo del Tessile, Bruno Eterno collezionista restauratore, Monica Ferri restauratrice opere d’arte, i Fotografi e Pittori  dell’Associazione artisti del Chierese (F8), Pro-Chieri, La Verde età, CIOFS, la Deliziosa, Uncinetto, UNADAV, PA3, Balli Country, hanno contribuito, con gli eventi citati, a rendere ancor più interessante la giornata serena favorita da un cielo limpido e  luminoso che ha ulteriormente favorito la buona riuscita dell’evento.  

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo