Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cultura

Venaria Reale (TO) - Disegnare la natura con gli occhi di Leonardo

Contributo per i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci

21 Giugno
11:00 2019

Sedici artisti aderenti all’AIPAN presentano il loro contributo per i 500 anni dalla morte di Leonardo da Vinci, con una serie di iniziative che culmineranno in una mostra di opere su carta, in cui renderanno omaggio al grande Maestro che mise la natura al centro della sua arte.

Leonardo considerò sempre la natura come parte strettamente legata alla vita e alle opere dell’uomo. Il suo amore traspare non solo negli sfondi dei suoi più grandi capolavori, dove appaiono montagne, coste, mari, fiumi, valli, rocce, grotte, piante, fiori, alberi. Leonardo seguiva il volo degli uccelli con un binocolo di sua invenzione, catalogava piante e fiori, disegnava dal vivo quello che la natura gli ispirava. C’è nei suoi scritti e nelle sue poesie un rispetto per tutto ciò che è vivo e cresce intorno all’uomo, tanto da poterlo considerare un precursore e un vero padre per tutti coloro che nei secoli si sono accinti a dipingere la natura.

I pittori naturalisti, i wildlife artists, come vengono definiti oramai in tutto il mondo, hanno a cuore un progetto importante: raccontare con le immagini la bellezza di animali, alberi, fiori e piante per portare il pubblico a riconoscere ciò che si muove intorno alla nostra vita quotidiana, assillata da infiniti problemi, distratta e spesso incurante del mondo naturale che è parte dell’evoluzione verso il futuro.

“Disegnare la natura con gli occhi di Leonardo” è un evento raccolta fondi dell’Aipan che propone al pubblico visite guidate alla mostra con ingresso gratuito, una serie di conferenze con proiezioni di immagini, dimostrazioni e corsi di disegno in natura al Parco della Mandria, tra il 21 e il 23 giugno. La mostra resterà aperta fino a domenica 30 grazie alla Pro Loco Altessano.

I fondi raccolti andranno a copertura delle spese, e a finanziare il prossimo progetto dell’Associazione “L’albero degli artisti”.

Condividi l'articolo

Rubrica di

Commenti all'articolo