Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Musica

«Organalia» fa tappa a Ivrea, Fiano e Ala di Stura (TO), tra la fine di giugno e l'inizio di luglio

In programma musiche di Mozart, Schubert, Zipoli, Benedetto Marcello, Dvorįk, Verdi, Bach, Bizet, Händel, Franck, Rossini, Boėly

23 Giugno
13:30 2019

Fonte: Ufficio Stampa Città Metropolitana di Torino

 

Il quinto concerto del circuito “Organalia nel Canavese” sarà intitolato “Felicità e tragicità a confronto. Mozart e Schubert”. A proporlo saranno il flautista Danilo Putrino e l’organista Paolo Tarizzo, che si esibiranno venerdì 28 giugno alle 21 nella chiesa parrocchiale di San Lorenzo Martire ad Ivrea, in corso Massimo D’Azeglio 71. Di Wolfgang Amadeus Mozart saranno eseguite l’ouverture dell’opera “Le nozze di Figaro”, l’Andante KW 315 e il Rondò in Re maggiore KW 184, l‘"Ave verum Corpus" e l’aria “Ach ich fuhl’s” dal “Flauto Magico”. Di Franz Schubert si potrà ascoltare l’“Arpeggione”, l’Ave Maria, “Gute nacht”, “Das Fischermadchen” e “Ständchen”.

Il primo concerto del circuito “Organalia nelle Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone” si terrà sabato 29 giugno nella chiesa parrocchiale di San Desiderio a Fiano. L’organista Gabriele Giacomelli e il clavicembalista Andrea Banaudi proporranno gli “Itinerari del Barocco” con le composizioni di Domenico Zipoli (1688-1726): “Versi e Canzona in Do maggiore” per organo, Sonata III in Do maggiore per clavicembalo, “Elevazione” in Do maggiore per organo, “Postcommunio” per organo, “Retirada del emperador - Los dominicos de España” per organo dai manoscritti dell’Archivo Musical de Chiquitos di Concépcion, “Partite in La minore” per clavicembalo, "Versi e Canzona in Re minore" per organo, Sonata II in Sol minore per clavicembalo, “Folias” per organo e clavicembalo dai manoscritti dell’Archivo Musical de Chiquitos.

Il circuito “Organalia nelle Valli di Lanzo, Ceronda e Casternone” proseguirà domenica 7 luglio alle 16 nella chiesa parrocchiale di San Nicola vescovo ad Ala di Stura con il concerto “Melodie immortali”.

L’organista Stefano Marino, il soprano Francesca Rotondo e il mezzosoprano Claudia Nicole Bandera proporranno The Heavens Declare” di Benedetto Marcello nella trascrizione per organo di Edward George Power Biggs, “Inflammatus” dallo “Stabat Mater” di Antonín Dvo?ák, ”Ave Maria” dall’Otello, “La vergine degli angeli” da “La forza del destino” e il “Recordare” dalla “Messa di Requiem” di Giuseppe Verdi, la “Toccata e Fuga in Re minore” BWV 565 di Johann Sebastian Bach Toccata, l’”Agnus Dei” tratto dall’Intermezzo della Suite numero 2 da “L’Arlésienne” di Georges Bizet, l’”Ave Maria” di Franz Schubert, l’”Arioso” di Georg Friedrich Händel nella trascrizione per organo di Alessandro Esposito, il “Panis Angelicus” numero 5 dalla “Messe à trois voix in La majeur” di César Franck, il “Qui tollis” dalla “Petite Messe Solennelle” di Gioacchino Rossini e infine la “Fantaisie et Fugue en Si bémol majeur” di Alexandre Pierre François Boëly.

Al fine di favorire la più ampia partecipazione del pubblico, tutti i concerti di Organalia sono con ingresso a libera offerta.

Organalia è un progetto della Città Metropolitana di Torino sostenuto dalla Fondazione CRT.

Per saperne di più:www.organalia.org

Condividi l'articolo

Articolo riportato da

Commenti all'articolo