Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cronaca Nazionale

Olimpiadi 2026. Malagò: ”E’ vittoria di una intera nazione”

Il Presidente Cirio:” Bellissima notizia per l’Italia. Il Piemonte è pronto a dare il suo supporto”

25 Giugno
09:00 2019

L’assegnazione delle Olimpiadi 2016 all’Italia di cui Civico20 ha dato notizia ieri, ha raccolto l’unanime plauso dal mondo politico e sportivo.

"Sono molto emozionato, è un risultato molto, molto importante non solo per me ma per l'intera nazione. Sono davvero orgoglioso di questa squadra che abbiamo creato tutti insieme senza differenze di colore politico". Sono le prime parole del presidente del Coni, Giovanni Malagò, dopo la vittoria di Milano-Cortina 2026, cui è seguito il riconfermato impegno dei presidenti della Lombardia Fontana  del Veneto Zaia.

E’ seguito il plauso e la reazione positiva del Presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio che già nei giorni scorsi, aveva auspicato che la scelta cadesse sull’Italia, riaffermando il ruolo propositivo del Piemonte.
 
 

“L’assegnazione a Milano e Cortina delle Olimpiadi invernali del 2026 è una bellissima notizia per l’Italia - commenta il presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio - Desidero complimentarmi con le istituzioni e tutti coloro che hanno lavorato per questo importante risultato, a cominciare dal sottosegretario Giorgetti, i sindaci Sala e Ghedina e i presidenti di Lombardia e Veneto, Fontana e Zaia, il presidente del Coni Malagò, e naturalmente ringraziare il Cio e il suo presidente Bach per aver scelto il nostro Paese”.

“Il Piemonte - prosegue il presidente Cirio - è pronto fin da subito a mettersi a disposizione con i propri impianti per contribuire alla realizzazione del più grande evento che un territorio possa ospitare. Torino e le sue montagne custodiscono un patrimonio di infrastrutture sportive che vale più di mezzo miliardo di euro. Un’eredità olimpica che, insieme all’esperienza maturata, siamo felici di poter mettere immediatamente a disposizione di Lombardia e Veneto. Credo che collaborare sia un’opportunità importante non solo nell’ottica della sostenibilità economica di una manifestazione che richiede impianti estremamente costosi, ma anche come esempio di valorizzazione e riuso di quelli che esistono già sulle vette alpine. Impianti di alto livello nati nel 2006 per accogliere quei Giochi che adesso, a distanza di 20 anni, il nostro Paese tornerà a ospitare. Già domattina invieremo il nostro dossier. Siamo pronti fin da subito a dare il nostro contributo e a lavorare in squadra”.

Attendiamo fiduciosi!

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo