Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Musica

Romano Canavese (TO) Musiche rinascimentali d’amore e di battaglia

L’ensemble La Pifarescha tratteggerà un vivido spaccato del repertorio strumentale del Rinascimento.

11 Luglio
10:30 2019

Dopo il suggestivo concerto tenuto dall’Ensemble Odhecaton diretto da Paolo Da Col nella bellissima Chiesa di Santo Stefano di Candia Canavese, Antiqua prosegue la sua esplorazione del repertorio rinascimentale, concentrandosi questa volta sulla produzione strumentale con l’avvincente concerto de La Pifarescha, in programma giovedì 11 maggio nella Chiesa di Santa Marta di Romano Canavese.

 

Nel Rinascimento la guerra e la pace sono fasi che scan­discono in ciclica alternanza il passare del tempo. Le campagne militari sono frequentissime e la guerra rap­presenta una fase pressoché inevitabile, è un mestiere comune, un fatto molto più familiare e consueto di quanto possa esserlo per la nostra odierna sensibilità.

 

La guerra si inserisce con (tragica) naturalezza nella vita dell’uomo, contrapponendosi in maniera dirompente alla pace e a tutto ciò che le appartiene. E la musica, fedele colonna sonora dell’umana esistenza, evoca, rap­presenta, descrive, celebra gli eventi legati alla guerra e allo stesso tempo i momenti di pace e di festa, sia “a palazzo” sia tra il popolo.

 

Il programma di questo concerto si muove in maniera identica, con un’alternanza continua tra brani rappresentativi delle due si­tuazioni, e si ispira all’ampio repertorio tematico degli omaggiati compositori di corte, o appartenente alla viva tradizione popolare.

 

Ecco dunque titoli guerreschi, celebrativi o legati alle feste di corte o popolari. Citazioni musicali di temi militari e di temi alla vita cortigiana o di piazza. Il fragore e i ritmi della battaglia. La festa, ricca di frenesia e spensieratezza. L’amore, tema celebratissimo nel Rinascimento, da sempre in (dis)equilibrio tra guerra e pace. Per amore si fa guerra. Per amore si fa pace. L’amore sospirato, negato, ricevuto, perduto, celebrato, sconfitto. L’amor vittorioso. Ma ecco anche Scaramella, tipico personaggio della tradizione italiana, descritto in maniera volutamente buffa, a metà tra il soldato e il giullare, molto più abile come giullare che come soldato. Ecco D’un bel matin d’amore, la storia di un innamorato buffo, forse tradito, che canta ubriaco.

 

La musica non trascura il gioco quando parla di amore. Non esita a mettere in evidenza, oltre ai consueti tratti del tema amoroso, anche il carattere grottesco che il gioco d’amore può determinare. E a volte gioca anche con la guerra, quasi a voler esorcizzare la terribile e inevitabile esperienza di morte.

 

La raffi­natezza, l’espressività, la possanza, l’evocazione, il gioco, l’incisività e la gaia vitalità dell’esaltante universo rinascimentale, sono i tratti che caratterizzano questo piccolo spaccato lontano da noi nel tempo e nei costumi, assolutamente e volutamente inesaustivo, ma estremamente attuale nella sua perenne lacerazione tra guerra e pace, nell’umano dissidio tra amore e guerra.

 

IL PROGRAMMA

 

ANONIMO DEL XV SECOLO

Belle qui tiens ma vie

Hic Het

 

ANONIMO DEL XVI SECOLO

Chorea Ungarica

 

ANONIMO DEL XV SECOLO

O partita crudele

 

JOSQUIN DESPREZ (CIRCA 1450-1521)

Scaramella va alla guerra

 

FRANCESCO BENDUSI (?-CIRCA 1553)

E dove vastu o bon soldà?

 

JOHANNES MARTINI (CIRCA 1440-1497)

Canti zoiosi (J’ai pris amours)

 

ANTONIO CAPRIOLI (CIRCA 1425-CIRCA 1475)

E d’un bel matin d’amore

 

PIERRE PHALÈSE (1510-1575)

Pavane et Gagliarde de la Guerre

 

JOSQUIN DESPREZ

Chanson “Mille regretz”

 

TIELMAN SUSATO (1510-1570)

Pavane “Mille regretz”

 

MORITZ VON HESSEN (1572-1632)

Pastorella

 

ANONIMO DEL XV SECOLO

Ksobasu nota

 

ANONIMO DEL XV SECOLO

Amoroso

 

PIERRE ATTAIGNANT (1494-1551)

Basse dance et tourdion

 

BALDASSARE DONATO (1530-1603)

O dolce vita mia, non mi far guerra

 

ANONIMO DEL XV SECOLO

Kwala

 

ANONIMO DEL XVI SECOLO

Symphonia ad laudem summi regi

 

LUDWIG SENFL (1486-1543)

Im Maien

 

GIORGIO MAINERIO (1535-1582)

Tedescha

 

GIOVANNI GIACOMO GASTOLDI (CIRCA 1554-1609)

Amor vittorioso

 

GLI INTERPRETI

 

ENSEMBLE LA PIFARESCHA

Stefano Vezzani, flauti, flauto e tamburo, cornamuse, bombarde

Marco Ferrari, flauti, cornamuse, bombarde, kaval

Mauro Morini, tromboni, tromba diritta, tromba da tirarsi

David Yacus, tromboni, tromba diritta, tromba da tirarsi

Gabriele Miracle, tamburo militare, tamburi a cornice, cimbali, triangolo, salterio

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo