Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Recensioni
Libri

"Dal fondovalle alle più alte rupi - Le fortificazioni nelle vallate pinerolesi dall'Ottocento sino alla Seconda Guerra Mondiale" – Autore Bruno Usseglio

Una interessante e originale ricerca di storia militare

11 Luglio
08:30 2019

Dopo aver presentato lo scorso mese la ricerca a Pomaretto nell'ambito della rassegna dedicata alla montagna, con la partecipazione di oltre 70 persone, domenica 30 giugno 2019 è stato presentato a Pinerolo il libro di Bruno Usseglio "Dal fondovalle alle più alte rupi - Le fortificazioni nelle vallate pinerolesi dall'Ottocento sino alla Seconda Guerra Mondiale" - Editore Alzani - pag. 440.

L'evento si inseriva all'interno dei festeggiamenti della sezione locale di Italia Nostra per i 10 anni dalla fondazione.

In sintesi il contenuto della ricerca si articola seguendo un percorso che focalizza gli argomenti di seguito riportati.

Il territorio delle vallate pinerolesi conserva numerosissime tracce delle opere fortificate realizzate nei diversi periodi storici.

In questo volume vengono approfondite le filosofie, i pensieri e le concezioni che hanno rappresentato l’anima propositiva dei progetti e dei lavori militari intrapresi nell’Ottocento e dopo la realizzazione del Regno d’Italia.

I modi di costruire le difese e di attaccarle, con il trascorrere del tempo e con lo sviluppo tecnologico e scientifico, si sono evoluti e hanno contribuito alla secolare sfida tra la resistenza delle mura e l’effetto distruttivo dell’artiglieria.

A questo occorre aggiungere un modo diverso di considerare la montagna che da fascia di rallentamento in caso di conflitto è diventata, nelle intenzioni, un baluardo da rendere insuperabile.

Tutto ciò in un periodo contraddistinto da difficoltà economiche e politiche internazionali ricche di tensioni.

Si assiste così a progetti presentati, discussi, variati, eseguiti o abbandonati, con accanto il lavoro instancabile di maestranze civili e militari a cui si accompagnano, a volte, tensioni con le amministrazioni civili locali o con gli alpinisti/escursionisti.

La ricca documentazione archivistica consultata permette una puntuale ricostruzione di questi e altri aspetti dando gli strumenti conoscitivi necessari per poter comprendere oggi la moltitudine di testimonianze presenti nelle valli Pellice, Germanasca e Chisone.

Il libro pertanto si presenta come una approfondita ricerca originale, che colma inevitabili lacune, utile per studiosi di storia militare, locale, per insegnanti, nonché per i lettori appassionati di questi argomenti.

Bruno Usseglio, autore del libro in oggetto, è uno studioso di storia locale con al suo attivo diverse ricerche dedicate alle vallate pinerolesi.

Tra i titoli più recenti: sull'affermazione dell'alpinismo e del turismo di montagna nelle vallate pinerolesi si veda "Caro vecchio scarpone - storia di uomini e di montagne" e sulle fortificazioni, sino al Settecento, insieme al ricercatore Ettore Peyronel: "Di qui non si passa!... forse".

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo