Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cultura

Dalla Terra alla Luna

20 Luglio 1969: un passo che è ricerca e sviluppo per l’umanità

20 Luglio
08:30 2019

Lao Tzu, filosofo cinese vissuto nel VI secolo a.C., era solito affermare che “un viaggio di mille miglia deve cominciare con un solo passo”. Più di 2500 anni dopo, Neil Armstrong, il primo a mettere piede sulla Luna, sottolineava la relatività del valore di questo passo: perché se esso può sembrare piccolo per un uomo solo, in realtà marca un traguardo eccezionale per l’umanità.

Il successo della missione Apollo 11, frutto di un lavoro estenuante non scevro da fallimenti e tragedie (l’equipaggio dell’Apollo 1 perì durante un’esercitazione, per un incendio improvviso sviluppatosi sulla rampa di lancio), dimostra come l’Uomo – unico fra le specie viventi – abbia saputo travalicare i propri limiti fisici, proiettandosi un po’ più in là in quell’Universo di cui la Terra costituisce solo una parte irrisoria.

Questo grazie a un mix di scienza e coscienza, ovvero di tecnologia e abilità, che ha saputo raccogliere attorno a un tavolo (e poi davanti allo schermo delle televisioni) una comunità mondiale di individui, orientandoli verso il raggiungimento di un obiettivo comune e condiviso. La Filosofia orientale, nello specifico giapponese, definisce tale anelito Koshin Kanri, ovvero direzione del proposito, raggiungibile attraverso un connubio snello fra disciplina e creatività.

Quel 20 Luglio 1969 il target era la Luna: non come punto di arrivo di un progetto a tempo, bensì come prima tappa di un viaggio destinato a portare materialmente l’uomo in altri mondi.

Ben sapendo che, se le tecnologie sono per forza di cose limitate dalle leggi della Fisica, il pensiero e la riflessione possono e potranno sempre spaziare incontrastati. Consentendoci così di prefigurare la mappa e le rotte per perseguire e centrare i nostri obiettivi.

Per aspera ad astra: superando le difficoltà si arriva alle stelle.

 

(Immagine tratta da Wikipedia)

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo