Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Recensioni
Libri

Genova - La luce il colore nella pittura di Angelo Morbelli

Ricordato il centenario della scomparsa dell’artista con una pubblicazione della Sagep per la mostra della Galleria Bottegantica di Milano

31 Luglio
11:30 2019

In occasione del centenario della scomparsa dell’artista alessandrino, Angelo Morbelli (Alessandria 1853 – Milano 1919) si sono intensificate con il passar del tempo le iniziative   per ricordare il grande patrimonio artistico che l’artista, nel corso della sua carriera ci ha lasciato.

La Galleria Bottegantica, in questo caso ha proposto un’attenta monografia: “Angelo Morbelli. Luce e colore”, curata  da Stefano Bosi, Enzo Savoia, Valerio Mazzetti Rossi e pubblicata dalla casa editrice genovese  Sagep Editori (pp.87 illustrazioni a colori € 20.00).

Le opere presentate sono  state scelte dopo un attento esame da parte dei  due curatori, alcune di queste tele  presenti in mostra e riportate nel catalogo non erano mai state visibili  prima  di questo appuntamento.

Stefano Bosi   “La poetica di Morbelli – scrive Diversi possono essere gli argomenti, diverse le forme che vivificano e danno sostanza ai dipinti di Angelo Morbelli: ma in tutti sembra di riconoscere un unico e solo soggetto, il cuore dell’artista”.

“Morbelli è da considerarsi pittore essenziale sia in senso soggettivo che oggettivo. Oggettivamente – continua Stefano Bosi nel testo del catalogo  –  l’artista possiede una visione integrale del dipinto: le sue figure appaiono intimamente legate all’ambiente che le accoglie.  

Mentre nella parte soggettiva, Morbelli , si rivela essenziale in quanto costruisce con la materia pittorica come se dovesse scavare nella dura terra per gettare delle fondamenta: per prima cosa egli vuole essere reale, disegnare in modo reale. E lo stesso impegno si   avverte pure nella scelta dell’impianto compositivo calmo e chiaro”.

“Luce e Colore” approfondisce anche con il contributo di esperti del settore, il tema della tecnica, specie quella divisionista, che Morbelli riteneva che sarebbe stata la pittura del futuro.

Sfogliando le pagine del testo non possono venire a meno le parole dell’epigrafe che il sindaco Basile dettò nel 1953 per la targa che   il Comune di Alessandria pose all’inizio della scalone della Biblioteca Civica  per ricordare il centenario della nascita dell’artista:

Tanta luce negli occhi, tanta vivezza sulla tela; tanta malinconia nel cuore, tanta tristezza di vecchi e di umili; armonie di ombre e di tinte, rivelarono l’eccelso Angelo Morbelli”.

Il realismo sociale, che egli interpreta con profonda sensibilità e capacità di analisi, si trasmuta in positività le volte in cui egli si appoggia al variegato tema del paesaggio. I suoi paesaggi dominati dall’assenza di figure e di azione, dove l’emozione del pittore trova pieno appagamento nell’aprirsi, in religioso silenzio, alla natura, che è il regno delle cose che si rinnovano da sole.

Ne sono un esempio gli ariosi paesaggi dei ghiacciai valtellinesi o delle montagne  piemontesi, le ampie vedute  delle marina ligure, gli scorci della laguna veneta, colti  per lo più al tramonto, e quelli assolati dell’amato giardino della residenza campestre a “La Colma”, presso Rosignano, sulle colline del Monferrato. Mare, monti, boschi sono cantati come lezione di vita vera e autentica, nei quali l’animo dell’artista sembra quietarsi. Come abbiamo scritto in più occasioni, le mostre passano, ma quello che ci rimane per continuare i nostri approfondimenti sono i cataloghi che accompagnano ogni esposizione.

Questo di “Angelo Morbelli Luce e colore”, ne è la piena testimonianza.  

 

Descrizione foto:Foto copertina catalogo “Maliziosa” dipinto olio su tela eseguito da Angelo Morbelli tra il 1906-1909, collezione privata

Foto 1 Angelo Morbelli: “Riposo alla Colma”1894-1895 Olio su tela 75x110, Collezione privata

Foto 2 Angelo Morbelli: “ Ballerina a La Scala” 1909 Olio su tela 41,5x30,2 cm, Collezione privata

Foto 3 Angelo Morbelli:”La Preghiera della sera” 1910 circa Olio su tela 35,5x50,5 cm. Collezione  privata

Foto 4 Angelo Morbelli “Ponte sull’isola di Torcello  1913 circa Olio su tela 40,5x55 cm Collezione privata,Studio d’Arte Nicoletta  Colombo Milano.

 

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo