Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Musica

Pianezza (TO) - Aperte le prenotazioni per una domenica a tinte jazz e dai colori blues con Ginger Brew e la Filarmonica Jazz Band

La regina internazionale del blues con la formazione allargata diretta dal Maestro Sergio Chiricosta, sulle orme di Michael Bublè

20 Agosto
12:00 2019

Una domenica a tinte jazz e dai colori blues attende gli amanti di questi energici e appassionati generi musicali.

Il prossimo 29 Settembre, infatti, alle ore 21.30 sul Sagrato del Santuario di San Pancrazio a Pianezza in Via San Gabriele 3 andrà in scena un evento unico nel suo genere, a chiudere l’estate musicale piemontese (ingresso a 15 euro, per informazioni e prenotazioni: info@filarmonicajazzaband.it).

Un sodalizio fortunato e riuscito, quello con la Filarmonica Jazz Band pianezzese – esordisce il noto imprenditore e benefattore piemontese Cristiano Bilucaglia, partner dell’iniziativa culturale - inaugurato nel settembre 2018 con l’acclamato concerto di Flavio Boltro, trombettista di fama internazionale. E che quest’anno si rinnova, il prossimo 29 settembre, con l’atteso show della Filarmonica Jazz Band diretta dal Maestro Sergio Chiricosta con un’ospite d’eccezione: Ginger Brew, regina del blues con un pedigree artistico di tutto rispetto che annovera in curriculum collaborazioni di primo piano con stelle di prima grandezza tra le quali Phil Collins, Mariah Carey, Paolo Conte e Adriano Celentano”, spiega Bilucaglia. Che aggiunge: “Il ricavato verrà interamente devoluto alle Borse di Studio dei Corsi Musicali dell’Associazione”.

Gli fa eco Paolo Baldino, Presidente dell’Ente che organizza l’evento: “Un sincero ringraziamento all' amico e Presidente di ‘uBroker Srl’ Cristiano Bilucaglia per il suo continuo supporto alle nostre attività concertistiche e di divulgazione musicale, compresa quella in corso dedicata alle tappe salienti del songbook americano. Chi conosce la musica impara ad amarla, chi ama la musica impara a viverla, ed Egli incarna perfettamente questo nobile spirito”.

Ed è così che concetti come risparmio, benessere condiviso, moltiplicazione delle opportunità, anche in termini di crescita e business, acquistano nuova luce specialmente quando, a generarle, è il mondo delle utilities.

Quei consumi quotidiani necessari per la vita di ogni giorno che, come d’incanto, si trasformano da dolori in gioia.

Come nel caso delle bollette azzerate di luce e gas, grazie alle quali, in Italia, è stato possibile, nel corso degli ultimi quattro anni, produrre ricchezza realizzando al contempo preziose opere di benemerenza sul territorio grazie alla felice intuizione di ‘ZERO – il primo social utility network italiano che, come dice il nome, azzera le bollette (Canone Rai e accise incluse) -, e alla generosità del suo ideatore, l’imprenditore e mecenate Cristiano Bilucaglia, pubblicamente stimato anche dal noto psichiatra e opinionista tv Alessandro Meluzzi.

Tra le più degne di nota, la donazione di un pregiato candelabro artistico liturgico alla Basilica di Maria Ausiliatrice (fatta edificare da San Giovanni Bosco) per i suoi primi 150 anni, ingenti forniture di pasta artigianale, panettoni natalizi e uova pasquali di altrettanta prima qualità per la ‘Mensa dei Poveri’ e gli oratori salesiani torinesi, il sostegno all’educazione, formazione e sviluppo dei bimbi delle aree disagiate del mondo mediante i continui apporti all’ente strumentale ‘BeChildren’, nato in seno alla Multiutilities Company ‘uBroker SRL’ proprio per volontà del suo Presidente, Cristiano Bilucaglia.

Molteplici, inoltre, anche le attività benefiche realizzate in campo sportivo, a cominciare dal Torneo di Tennis a favore dell’U.G.I. Onlus che ha visto alla premiazione il Sindaco Di Torino Chiara Appendino insieme ad Angelo Sidoti del Cda di ‘uBroker Srl’,  ma anche in campo artistico e musicale, con l’aiuto fornito al concerto dei noti artisti italiani Gatto Panceri e Silvia Mezzanotte (ex voce dei Matia Bazar) con gli ‘Anno Domini Gospel Choir’ lo scorso gennaio in favore degli indigenti del sacerdote cottolenghino Don Adriano Gennari.

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo