Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cronaca Nazionale

Asti - Forbes la incorona nei "territori dello spumante"

Per la rivista americana la città piemontese è la meta ideale per l'autunno

25 Agosto
11:00 2019

Secondo Forbes il luogo perfetto in cui recarsi per un viaggio a settembre, per assaporare pienamente i colori e le atmosfere dell’autunno, è una città italiana: Asti, capoluogo piemontese incastonato nel cuore del Monferrato, secondo la più nota rivista americana di economia e finanza è la meta ideale per trascorrere

“una fantastica vacanza di fine estate”.

Come si legge nell’articolo pubblicato sul sito della testata pochi giorni fa, “Asti, the sparkling wine town in Italy, has everything you might want in an Italian city”: importanti testimonianze d’arte e d’architettura, storici eventi che celebrano le eccellenze gastronomiche e un tesoro enoico tutto da scoprire.

Sulle splendide colline del Monferrato, area vitivinicola che dal 2014 è stata dichiarata Patrimonio dell’Umanità dall’UNESCO, vengono prodotti vini DOCG conosciuti e amati in tutto il mondo. L’astigiano ospita infatti il borgo di Canelli, piccola gemma d’Italia dalla bellezza indiscussa, considerata la patria dello spumante: qui a metà Ottocento venne realizzata la prima produzione delle bollicine dolci più famose al mondo, in grado di trainare ancora oggi l’export enoico della Penisola.

Secondo Forbes, Canelli e le sue maestose Cattedrali Sotterranee sono una fermata obbligata durante un soggiorno ad Asti. Nel sottosuolo del piccolo comune si snodano le suggestive cantine scavate nel tufo delle colline circostanti circa 200 anni fa e che si sviluppano lungo 20 km sotto al centro cittadino. Questi cunicoli sotterranei, considerati veri e propri capolavori d’ingegneria e architettura enoica, proteggono ancora oggi il vino spumante che qui affina nelle migliori condizioni di luce e temperatura.

Bosca, azienda leader nel mercato internazionale dello spumante, è una delle antiche custodi delle Cattedrali Sotterranee e, nel 2015,  ne ha implementato gli spazi con un’affascinante installazione permanente di luci e suoni.

Durante la visita il pubblico viene guidato lungo un intrigante percorso che lo porta, ambiente dopo ambiente, a scoprire la storia di questi luoghi, fra inaspettate scoperte e suggestioni multimediali, fino all’immensa sala dedicata all’arte e alla musica che ospita l’enorme opera d’arte La Piramide dei Sogni di Eugenio Guglielminetti, accompagnata delle arie della Casta Diva, andata in scena per la prima  volta proprio nel 1831, anno in cui venne fondata l’azienda.

“Ci riempie d’orgoglio” - sottolinea Pia Bosca, che con i fratelli Polina e Gigi rappresenta la sesta generazione della famiglia alla guida dell’azienda - poter condividere con tutta l’Umanità questo patrimonio che, accompagnandoci attraverso i tempi, è testimone della nostra più rigorosa tradizione: lo spumante che qui si produce con il metodo classico, la Riserva del Nonno, è il nostro fiore all’occhiello. Tutta la nostra vita è sempre ruotata attorno a queste mura sotterranee, consapevoli della loro importanza di tedofori della nostra storia. Nel tempo, in più occasioni e per diverse ragioni, le abbiamo aperte alla collettività per restituire questi luoghi alla nostra comunità. Ora l’Unesco, considerandole tra i siti più belli d’Italia, ci aiuta a divulgare questo inestimabile tesoro travalicando i confini territoriali e aiutandoci a condividere con i turisti in arrivo da tutto il mondo questa nostra grande fortuna”.

Settembre è il momento ideale per una fuga di fine estate in questo angolo di Piemonte: nel corso del mese infatti la provincia astigiana sarà animata da numerosi eventi che attirano ogni anno turisti da tutta Italia.

Si comincia il 1°settembre con il celebre Palio di Asti, la corsa di cavalli che, continuando dal 1200, è la più antica d’Italia, mentre dal 6 al 15 si svolgerà la prestigiosa Douja D’or, il concorso enologico nazionale dedicato alle DOC, DOCG e IGP.

Anche Canelli sarà teatro di appuntamenti imperdibili, con la rassegna di musica ed enogastronomia “Canelli città del Vino, V’inCanta” che dal 20 al 22 animerà le vie e le piazze storiche del prezioso borgo, con concerti e degustazioni delle eccellenze enogastronomiche del territorio, mentre, per i più sportivi, l’appuntamento è l’8 settembre, con i Campionati Italiani di Corsa su Strada, evento di assoluto livello che porterà nel borgo dello spumante atleti di altissima caratura internazionale per giocarsi il titolo di campione italiano sui 10 km.

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo