Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Sport
Juventus

Pianeta Juve - La bella partita di San Siro

L'Analisi di Marco Rabellino

7 Ottobre
17:15 2019

Juventus e Inter danno vita ad una partita bella e combattuta. La battaglia la vince la squadra più forte. I bianconeri mostrano un ottima progressione nella fase di gioco e con il solo De Ligt come nuovo innesto la squadra è molto equilibrata.

La Juventus si porta subito in vantaggio con un bel passaggio di Pjanic per Dybala che calcia appena entrato in area e trova un super gol.

Ronaldo vuole partecipare alla festa e si mette in proprio. Dalla fascia si accentra saltando due avversari e scarica il destro. Palla che, sfortunatamente,  centra la traversa.

L’Inter pareggia grazie ad un rigore generoso. De Ligt allunga il gomito per pararsi da Lautaro e ssecondo l’arbitro tocca il pallone (mah!). Lo stesso Lautaro segna il pareggio, battendo Szczesny dal dischetto.

Sul finire dei primi 45’  Ronaldo va a segno dopo un bello scambio con Dybala.  Arbitro annulla per fuorigioco.

Dybala ancora vicino al gol. Ronaldo sulla fascia serve Khedira, il tedesco scarica a Dybala che viene chiuso da Handanovic. Palla che s’impenna e la Joya prova al volo da posizione defilata mancando il bersaglio.

L’inter ci prova con Vecino da lontano con palla che lentamente esce a lato.

I bianconeri passano in vantaggio con Higuain all’80’. Azione che inizia da Cuadrado, serie di passaggi con palla che passa dal colombiano a Betancour, Pjanic, Ronaldo e torna a Betancour che serve il Pipita. L’argentino batte Handanovic e regala vittoria e primato alla Vecchia Signora.

L’inter si vede chiudere la porta dal n°1 bianconero fino alla fine.

Attento sempre Szczesny che chiude sempre la porta ai nerazzurri e deve cedere solo su rigore.

De Ligt ancora un po’ incerto ma in crescita.  Nel primo tempo regala il rigore all’inter saltando col gomito alto e ha qualche incertezza che deve ancora togliere.

Bonucci ottimo. Attento e preciso. Annulla Lukaku e sopperisce agli errori del giovane compagno di reparto.

Ottimo Cuadrado. Entra bene in partita e spinge bene sulla fascia. E’ un motorino sulla fascia che non smette mai di correre.

Parte male Alex Sandro, viene anche ammonito me poi il brasiliano si mette in riga e il secondo tempo e molto buono.

Khedira dialoga bene con Cuadrado e avanza poche volte restando attento alle ripartenze nerazzurre

Matuidi copre bene Ronaldo evitanzo scorribande offensive. Ci mette un po’ di minuti per entrare nel ritmo partita.

Pjanic e’ il migliore. Recupera palloni, copre a centrocampo, inventa per i compagni (suo l’assist pe Dybala dell’1-0)

Bernardeschi non incide sulla partita. Il suo è un periodo difficle. Il finale dello scorso campionato è stato ottimo, ad oggi manca ancora di condizione. Viene sostituito da Higuain che in 28’ trova il gol della vittoria. Super Pipita.

Betancour subentra a Khedira e Sarri lo posiziona da trequartista trovando la soluzione geniale che porta al gol di Higuain.

Dybala ottimo. L’argentino gioca una grande partita. Segna con un gran tiro al 4’ e poi duetta bene con Ronaldo.

Ronaldo tocca tanti palloni e i compagni lo cercano spesso. Centra la traversa segno che oggi la palla non deve entrare e quando segna l’arbitro annulla per fuorigioco del compagno Dybala. Ottimo il gioco per i compagni del portoghese. Vero campione.

La juventus inizia a mostrare il suo potenziale e le partite pesanti non le sbaglia. Ancora qualcosa da sistemare c’è ma il gioco si fa vedere. Buono il lavoro di Sarri.

 

Marco Rabellino

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo