Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Musica

Torino. Tornano Le Nuove Petites Soirées del Circolo della Stampa di Elda Calliari con Baba Richerme

Dal 14 ottobre con il Trio Quodlibet e Rebecca Viora

9 Ottobre
12:00 2019

           

Ritorna l’appuntamento, ormai trentennale, ma sempre atteso, con “Le Nuove Petites Soirées” di Elda Caliari, al Circolo della Stampa, che come consuetudine uniscono in modo fluido e coinvolgente musica e parole. 

Si parte lunedì 14 ottobre alle ore 21.00 con l’ottimo Trio d’Archi Quodlibet, violino,viola,violoncello,composto da MarieChristine Lopez, Virginia Luca, Fabio Fausone a cui si aggiunge, ora, il flauto di Rebecca Viora.

 

Quattro giovani musicisti talentuosi e già acclamati da pubblico e critica sulle scene nazionali ed internazionali, vincitori di premi prestigiosi, a loro l’inaugurazione della nostra XXXI Stagione con un programma che ci porta dall’Austria con le note  di Haydn  e del suo “Quartetto in re maggiore op 5 n.1 per flauto e archi” e di Mozart  con il “Quartetto in re maggiore n.1 K 285 per flauto, violino, viola e violoncello”,   agli Stati Uniti di un Dvorak “L’Americano”  con la sua seconda opera scritta oltreoceano e fortemente influenzata da ritmi e richiami tematici del folclore statunitense.

 

La serata inaugurale è in omaggio a Elda Caliari, fondatrice e anima delle Petites Soirées.

 

Baba Richerme farà da collante tra le musiche e le parole con letture, aneddoti, pagine della biografia del grande genio di Salisburgo e sulla vita di Haydn e Dvorak, accompagnando lo spettatore in un viaggio appassionante e coinvolgente.

 

La splendida  Sala del Camino dell’ottocentesco Palazzo Ceriana Mayneri di c.so Stati Uniti di Torino, sarà la cornice fino al 20 aprile con cadenza mensile, il lunedì, delle “Nuove Petites Soirées”, ormai una realtà storica e consolidata della cultura torinese.  Fedeli al segno tracciato da Elda Caliari , protagonisti anche di questa Stagione sono i giovani talenti emergenti del panorama musicale, che si alternano con artisti già affermati.

 

Dopo l’apertura del 14 ottobre con il Trio Quodlibet e Rebecca Viora, l’11 novembre protagonista è il Duo Lorenzo Montanaro- Luigi Mariani, violoncello e pianoforte, per un “Concerto al Buio” una proposta che porta il pubblico ad un’immersione più piena e profonda nella musica, senza la “distrazione” di troppi elementi visivi, per un concerto, appunto, al buio o semi-buio, i due musicisti sono persone con disabilità visiva, ed eseguiranno musiche di Brahms, la Sonata per violoncello e pianoforte op.38 n.1 in mi minore e tre romanze op.94 di Schumann.

 

Il 23 dicembre Petite Soirée con un giovane Trio: Valerio Quaranta, Luigi Colasanto, Marco Prevosto, violino, violoncello, pianoforte che eseguiranno il secondo Trio di Mendelssohn e il Trio di Haydn hob XV:18 in la maggiore.

Il 20 gennaio risuoneranno “Note di Cinema” con il Duo EnBlancEtNoir, Orietta Cassini e Cristina Laganà, pianoforte a quattro mani e voce recitante, per un avvolgente viaggio nel mondo della settima arte, con musiche classiche usate nei film e musiche composte per il cinema dai grandi maestri: da Mahler a Gershwin, da Strauss a Rota, da Morricone a Piovano. Baba Richerme farà da filo rosso in questo viaggio nel mondo del cinema.

 

Il 17 febbraio sarà la volta del Trio Maria Pia Olivero- Cecilia Fabbro- Vincenzo Cristiani, violini e pianoforte con musiche di Bach e il Concerto per due violini in re minore, detto Doppio Concerto, Vivaldi e il Concerto per due violini e orchestra in la minore e infine Bartòk con i Duetti.

 

Il 16 marzo “Sulle onde del mito” il nuovo Recital di Cristina Leone e Baba Richerme: una cavalcata nel passato con le figure femminili del mito rivisitate e in cui le musiche di Chopin, Schubert, Debussy, Bach, si fondono con le parole.

 

Il 20 aprile chiuderà la XXXI Stagione delle Nuove Petites Soirées, “Le ali dell’amore: pagine di Chopin eseguite dalla pianista Giuseppina Scravaglieri e un’opera inedita eseguita dal compositore e pianista Paolo Ariagno.

 

Le voci recitanti che si alterneranno, accanto alla giornalista Baba Richerme, sono quelle degli attori Enzo Brasolin e Linda Dipasquale.

 

L’ingresso è libero.

Segue il programma completo della Stagione “Nuove Petites Soirées”

14 ottobre 2019 - 20 aprile 2020  ore 21

 

   14 Ottobre        DALL’AUSTRIA ALL’AMERICA: VIAGGIO IN NOTE

                            TRIO QUODLIBET   E REBECCA VIORA

                            MarieChristine Lopez -Virginia Luca-Fabio Fausone

                                Violino, viola, violoncello, flauto

                            Haydn – Mozart – Dvorak

 

  11 Novembre     CONCERTO AL BUIO

                            DUO  LORENZO MONTANARO - LUIGI MARIANI

                            Violoncello – pianoforte

                            Brahms - Schumann

 

  1. Dicembre   TRIO VALERIO QUARANTA- LUIGI COLASANTO

                            MARCO   PREVOSTO

                              Violino, violoncello, pianoforte

                            Mendelssohn – Haydn

 

    20 Gennaio        NOTE DI CINEMA

                                 DUO EnBlancEtNoir

                             Orietta Cassini – Cristina Laganà

                             Pianoforte a quattro mani e Voce Recitante

                                  Mahler - Gershwin - Shostakovich - Strauss  

                           

   17 Febbraio      TRIO  MARIA PIA OLIVERO - CECILIA FABBRO

                             VINCENZO CRISTIANI

                             Violini, pianoforte

                             Bach- Vivaldi- Bartok

 

   16 Marzo           SULLE ONDE DEL MITO - Recital

                             Cristina Leone - Baba Richerme

                                 Bach -Chopin- Schubert- Debussy

 

    20 Aprile          LE ALI DELL’AMORE

                            di e con PAOLO ARIAGNO

                             e con GIUSEPPINA SCRAVAGLIERI

                                 Pianoforte

                             Enzo Brasolin- Baba Richerme

                             Voci Recitanti

                             Musiche Chopin - Ariagno-

 

 

Concerto del 14 ottobre

Rebecca Viora, nata nel 1990, inizia a studiare flauto traverso all’età di sette anni con il M°Carlo Bosticco.

A soli undici anni, vince una segnalazione speciale dalla giuria al Concorso Internazionale per Giovani Interpreti Citta' di Chieri.

Negli anni seguenti prosegue gli studi al Conservatorio “G. Verdi” di Torino sotto la guida del M°E. Egaddi, dove consegue Diploma e Laurea di secondo livello (biennio di specializzazione ad indirizzo concertistico) con il massimo dei voti, lode e Menzione Speciale.

 

Dopo aver completato gli studi nel 2012, si perfeziona presso l’Accademia Musicale Chigiana di Siena nella classe del M°Patrick Gallois, l’Académie Internationale d’été de Nice con i M°Davide Formisano e Jean-Claude Gérard, e ottiene un Diploma presso la Milano Music School con il M°Bruno Grossi.

Studia con il M°Andrea Manco e partecipa alle masterclass tenute da: Peter Lukas-Graf, B.Fromanger, G.Pretto, Francesco Loi, Silvia Careddu e Paolo Taballione.

Nel 2013 diventa borsista dell’Associazione per la Musica DeSono, grazie alla quale frequenta l’Accademia di Alta Formazione Artistica e Musicale L.Perosi perfezionandosi per tre anni sotto la guida del Maestro Davide Formisano.

 

Consegue il Master di Alto Perfezionamento nel 2016.

Negli anni seguenti riceve borse di studio dalla Fondazione CRT Master dei Talenti musicali, e dal Lions Club Torino Regio.

Nello stesso anno si esibisce in qualità di solista, accompagnata dall’Orchestra Camerata Ducale di Vercelli.

 

Collabora con numerose Orchestre in Italia e all'estero per stagioni Operistiche e Sinfoniche, e si esibisce stabilmente con diversi gruppi da camera.

Negli ultimi anni collabora con la Rai per la puntata "Una notte al Museo" di Alberto Angela, e incide alcuni brani per pubblicità in onda sulla TV nazionale e per Expo Milano.

 

Partecipa a Festival di fama internazionale e prende parte a Tournée in Cina ed in Europa

 

TRIO QUODLIBET

Il Trio Quodlibet si è costituito nel 2012 presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano durante un percorso di studio conclusosi con il massimo dei voti nell'ambito cameristico.

Nel corso del Master of Arts, hanno studiato con i Maestri Bruno Giuranna, Stefano Molardi, Enrico Dindo, Yuval Gotlibovich e Nora Doallo. Si sono perfezionati presso l'Accademia Stauffer di Cremona nella classe del Quartetto di Cremona. Hanno inoltre seguito masterclass tenute dal Belcea Quartet, Gewandhaus Quartett, Cuarteto Casals, Fine Arts Quartet, Vogler Quartett, Heime Müller, Dirk Mommertz, Hariolf Schlichtig, Ula Ulijona, Rudens Turku, Alfred Brendel. Nel 2016 è stato assegnato loro il 2^premio “Tina Anguissola Scotti” al “Valtidone International Chamber Music Competition” e il 1^premio all’ “European Music Competition” di Moncalieri.

 

Nel 2018 hanno conseguito il 2^premio al Concorso Internazionale di Musica da Camera Massimiliano Antonelli. Pur di recente formazione, il Trio Quodlibet si è già esibito con successo per importanti società concertistiche italiane e straniere, quali i “Concerti del Quirinale” a Roma (diretta su RaiRadio3 e Rai Quirinale), Unione Musicale di Torino, Società del Quartetto, Amici della Musica di Firenze, Musica Insieme di Bologna, presso il Teatro Ponchielli di Cremona e la Konzerthall della Beethoven Haus di Bonn.

 

Inoltre, hanno partecipato al Festival Pablo Casals di Prades (2015), Festival MITO (2017), al Festival Jeunesses Musicales Deutschland (2016,2017,2018), al Festival di Seefeld in Tirolo (2017) e al Festival Ciudad Monumental de Cacéres in Spagna (2018). Con il “Progetto Goldberg” hanno preso parte ad una tournée nel Sud della Francia, ad una residenza nel Ravenna Festival per “I Vespri a San Vitale” e ad una serie di concerti per la Fondazione Bottari Lattes a Monforte d’Alba, per il Museo del Violino di Cremona presso l’Auditorium Arvedi e per il Festival Monteverdi Tuscany.

 

Nell'aprile 2018 hanno preso parte ad una tournée in Korea del Sud. A partire dal gennaio 2019 il Trio Quodlibet e RAIRadio3 La Stanza della Musica progettano l'esecuzione integrale dei trii di Beethoven che andrà in onda in 5 puntate. Per le loro doti musicali sono stati il primo trio d’archi ad essere selezionato all’interno del progetto internazionale “Le Dimore del Quartetto”, grazie al quale si esibiscono regolarmente in concerto per l’Associazione Dimore Storiche Italiane. Con il supporto delle Dimore del Quartetto, nel 2017 hanno ricevuto la borsa di studio “Lili Comparini” per gentile concessione del Dottor Carlo Comparini da aggiungere alla borsa di studio ricevuta dal Rotary Club Cremona nel 2019.

Mariechristine suona un violino Michael Boller (Mittenwald, 1785) offerto in comodato d'uso dalla Fondazione Sergio Dragoni.

 

Circolo della Stampa - Palazzo Ceriana Mayneri

C.so Stati Uniti, 27 – Torino

Tel. 011/5175146- EMail: babarich@libero.it

                          

 

 

 

 

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo