Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Sport
Torino

Pianeta Toro - Granata in caduta libera

E domani c' la Juve

1 Novembre
12:15 2019

Quando si prendono 4 gol dalla Lazio alla vigilia del derby con la Juventus c’è poco da sperare. Quando poi il Presidente Cairo esordisce, nell’immediato post disfatta, affermando che la posizione del Mister Walter Mazzarri, in tribuna per squalifica, non si discute, si fa fatica a pensare quali soluzioni, quest’ultimo, possa trovare per affrontare il Match per eccellenza, quello che per il Toro conta, e soprattutto per il popolo granata, come vincere un trofeo.

Ed allora, maliziosamente, ci viene da pensare alla leggerezza con cui Nkoulou si è fatto espellere a Roma determinando la sua esclusione dalla partita di domani contro i bianconeri di Sarri che pregustano l’abbuffata.

Già, perché con la sua assenza la difesa perde l’elemento più forte; ma forse da tempo le bizze del difensore avevano preannunciato un suo lento ma determinante distacco dai colori sociali.

Sta di fatto che il Toro, o ciò che ne resta, entrerà in campo con il solito ossequioso e riverente timore riverenziale che difficilmente si è estinto nel ritiro iniziato subito dopo la debacle capitolina.

Non siamo soliti far portare la croce prima che gli eventi si materializzano, ma certo siamo alla vigilia di un risultato che, qualora confermasse le ultime performance della banda Mazzarri, incrinerebbe ancor più il rapporto con la tifoseria, checchè ne dica il Presidente.

Da tempo caldeggiamo soluzioni radicali che tolgano alcuni personalismi nocivi al gruppo; attorno al “Capitano” Belotti devono restare coloro i quali hanno imparato che vestire la divisa granata vuol dire dare sempre il massimo fino all’ultimo secondo di gioco, esempio per tutti "Saracinesca" Sirigu, cosa che in troppi elementi non traspare in maniera confortante.

Per cui, caro Mister, formuliamo i nostri più cordiali auguri per l’appuntamento stagionale che giunge nel momento più difficile; un grande amico granata recitava che “il tifoso granata è l’unico che riesce a trasformare la sofferenza in gioia": ma c’è un limite a tutto.  

(Immagini Torino FC)

Condividi l'articolo

Rubrica di

Commenti all'articolo