Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Recensioni
Libri

Milano - La Juventus non solo sport ma fenomeno culturale e sociale

Il libro edito dalla Utet ripercorre la storia di una società dalla sua fondazione ai giorni nostri.

5 Novembre
09:30 2019

Il  libro edito dalla Utet  Juventus, storia di una passione italianatratta la storia della squadra più vincente e amata (ma altrettanto odiata) del calcio italiano. Trattare  l’argomento  con rigore “sono scesi in campo” due massimi storici Aldo Agosti e Giovanni De Luna. il libro non guarda solo le imprese della “Vecchia Signora”  ma analizza tutti i passaggi dalla sua  istituzione come società sportiva studentesca e amatoriale alle prime esibizioni nella vecchia Piazza d’Armi alla costruzione della Juventus Stadium, fino alla creazione dello stile Juventus, al rapporto con la città di Torino, con il suo  tessuto sociale ed economico conglobato  nell’intero Paese, fino ad arrivare alla quotazione in Borsa.  

Il volume:” Juventus, con sottotitolo “Storia di una passione italiana”,  la prima vera storia sociale di un club di calcio italiano scritta da due importanti  professori universitari con un taglio strettamente storico che restituiscono a questo sport la centralità che merita nella storia d’Italia.  “Per le origini della Juventus tutti quelli che hanno raccontato la storia hanno attinto largamente alla “memoria” di uno dei massimi fondatori, Enrico Canfari, scritta nel 1914”. 

Aldo Agosti e Giovanni De Luna  nello scrivere questo testo hanno consultato molte fonti e documenti. Il documento di Canfari ci ha portato – dicono gli autori - a un primo incontro decisivo, con una fonte che si è presto rilevata insostituibile, è stato  il bollettino societario ”Hurrà!” fondato nel 1915, per accompagnare la squadra negli anni del primo conflitto mondiale e in quelli immediati del dopoguerra. Hanno, poi visionato Archivi di Stato, Archivi del Comune di Torino, fino ad arrivare a quelli del Tribunale.   Dopo quello di Hurrà , c’è stato un altro archivio che è stato fondamentale  per la stesura del testo è quello di Vittorio Pozzo , Commissario tecnico della Nazionale di Calcio Italiana e vincitore dei mondiali di calcio 1934-1938 ( tutte le carte sono state depositate presso l’Archivio di Stato di Torino).

Tutti sappiamo che in quell’autunno del 1897 un gruppo di allievi del liceo Massimo d’Azeglio di Torino uno dei più prestigiosi  del capoluogo piemontese, si riunisce nell’officina dei fratelli Canfari per fondare una società sportiva studentesca. Al centro del progetto, un gioco da poco importato dall’Inghilterra: il football. Da questi ragazzi in camicia bianca e pantaloncini neri che rincorrevano un pallone cucito da un calzolaio con avanzi di suole, nasceva la Juventus. In oltre cento anni di storia, la bacheca della “Vecchia Signora” si è riempita di trofei, decine di campioni si sono avvicendati sul campo da gioco, tracciando l’evoluzione della squadra.  

“Per gli anni più vicini a oggi, ai quali abbiamo volutamente scelto di dedicare uno spazio – scrivono gli autori - proporzionalmente non minore che ai precedenti, le fonti si moltiplicano, ma si amplia a dismisura anche il terreno che accorerebbe esplorare, estendendosi nel campo del diritto sportivo, della storia dei media, del marketing e della pubblicità”. I nove capitoli, che compongono il volume hanno tutti un taglio storico.   

“Sul terreno della vera e propria ricerca storica, i libri sul calcio italiano si contano sulle dita di una mano, e quelli sulla sua dimensione sociale e antropologica sono forse ancora meno”.  Questo è uno che rientra a pieno titolo.

Descrizione foto della copertina: John Charles portato in trionfo dai tifosi, dopo la vittoria del decimo scudetto (elaborazione grafica), 1958. Foto:keystone/Getty Images

 Aldo Agosti, è professore emerito di storia contemporanea all’Università di Torino, si contano al suo attivo parecchie pubblicazioni.

Giovanni De Luna ha insegnato Storia contemporanea all’Università di Torino. firma de “La Stampa” e autore di Rai Storia , ha pubblicato numerosi libri.

“Juventus storia di una passione italiana” di Aldo Agosti e Giovanni De Luna, pp.367 illini colori e b/n, UTET, €20.00

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo