Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Politica Locale

Regione Piemonte - #KidsTakeover. I Consigli comunali dei ragazzi si raccontano.

Nell’Aula consiliare di Palazzo Lascaris, in occasione della trentesima Giornata mondiale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza

19 Novembre
18:40 2019

I ragazzi si sono incontrati, si sono confrontati e hanno deciso di realizzare progetti per rendere il territorio in cui vivono un posto migliore. E ora hanno deciso di raccontarli ai rappresentanti delle istituzioni e ai coetanei.

L’appuntamento è per mercoledì 20 novembre dalle 9.30 nell’Aula di Palazzo Lascaris quando prenderà il via l’evento #KidsTakeover e i rappresentanti di ventotto Consigli comunali dei ragazzi (Ccr) provenienti dalle otto province del Piemonte illustreranno quanto pensato e organizzato negli ultimi anni.

L’evento è realizzato dal Consiglio regionale del Piemonte in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale, che hanno aderito all’iniziativa proposta dal Comitato italiano per l’Unicef in occasione della Giornata mondiale dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Con il presidente dell’Assemblea legislativa piemontese Stefano Allasia, l’assessore regionale all’Istruzione Elena Chiorino e il vicepresidente della Commissione Ambiente del Consiglio regionale Matteo Gagliasso intervengono il dirigente dell’Ufficio scolastico regionale (Usr) Leonardo Filippone, la garante piemontese dell’infanzia e dell’adolescenza Rita Turino, la presidente del Comitato regionale per l’Unicef Piemonte Maria Costanza Trapanelli, il procuratore del Tribunale per i minori Emma Avezzù e la presidente della Corte dei conti Mariateresa Polito.

I progetti, illustrati dai rappresentanti del Ccr accompagnati dal sindaco o da un assessore della realtà in cui si trovano a operare, spaziano dai principi della Costituzione ai rapporti con il territorio, dalla difesa dell’ambiente alla lotta agli sprechi alimentari, dall’integrazione alla lotta alla mafia e al diritto all’istruzione.

Intervengono i Ccr di Giarole, Occimiano, Pozzolo Formigaro (Al), Cellarengo, Mombercelli, Monale (At), Ronco Biellese, Vigliano Biellese (Bi), Bernezzo, Grinzane Cavour, Monticello d’Alba, Saluzzo, Vicoforte (Cn), Armeno, Fontaneto d’Agogna, Gozzano, Orta San Giulio (No), Bricherasio, Brusasco, Pino Torinese, Rivoli, San Raffaele Cimena - Sciolze e Unione delle Colline torinesi, Venaria Reale, Verrua Savoia (To), Santhià (Vc), Baveno, Omegna, Verbania (Vco).

Per celebrare il trentennale della Convenzione Onu sui diritti dei bambini dalle 9.30 alle 12.30 l’atrio di Palazzo Lascaris ospita un ufficio postale temporaneo per un annullo speciale. 

Nati in Francia su invito dell’Unicef nel 1979, Anno internazionale dell’Infanzia, i Consigli comunali dei Ragazzi (Ccr) si sono diffusi e sviluppati anche in Italia come sede in cui i giovani possono elaborare proposte per migliorare la città in cui vivono, esprimere le proprie opinioni e discutere liberamente nel rispetto delle regole.

Nel corso degli ultimi anni decine di Comuni piemontesi hanno attivato il proprio Ccr e, grazie alla collaborazione con gli insegnanti, hanno dato vita a percorsi per permettere ai ragazzi di raggiungere obiettivi importanti per la loro crescita e sperimentare i valori della partecipazione.

Il Consiglio regionale del Piemonte conserva e aggiorna il Registro ufficiale dei Consigli comunali dei ragazzi del Piemonte, sostiene la costituzione di nuovi Ccr e, per favorire la formazione di una rete tra quelli esistenti, ne organizza dal 2014 il raduno annuale, che ha coinvolto finora complessivamente oltre 5.000 presenze.

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo