Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Politica Locale

Regione Piemonte - Approvato l’assestamento al Bilancio di previsione 2019

Risorse per l’assistenza, la ricostruzione post alluvione, l’edilizia e il trasporto scolastico. Approvato emendamento Lega a favore degli studenti residenti nei comuni delle Unioni Montane, 400.000 euro per il trasporto scolastico

4 Dicembre
08:30 2019

L’assessore regionale al Bilancio, Andrea Tronzano, commenta con soddisfazione l’approvazione a maggioranza dell’assestamento di bilancio di previsione votata ieri pomeriggio dal Consiglio regionale: “Ringrazio la maggioranza per il supporto datomi e per i consigli e i suggerimenti. Abbiamo cercato di dare alcune priorità a sostegno di interventi importanti e necessari. Ricordo che questo è l’ultimo provvedimento che riguarda un bilancio che non abbiamo impostato noi, ma è della Giunta precedente. Non ci siamo fermati e siamo già al lavoro per dotare la Regione di un bilancio, quello del 2020, che tenga conto del programma per cui siamo stati eletti”.

 Queste alcune delle voci contenute nel documento:

- 12,5 milioni di euro per interventi e servizi destinati a soggetti in condizioni specifiche fragilità sociali (extra lea);

- 3 milioni per l’edilizia scolastica;

- 2 milioni dedicati a interventi necessari a fronteggiare gli eventi calamitosi;

- 1,5 milioni ai Comuni e Unioni di Comuni per la gestione associata dei servizi;

- 1,5 milioni di contributi ad amministrazioni locali per il recupero ambientale ed economico della valle Bormida;

- 1,181 milioni per la compartecipazione al fondo nazionale per il sistema integrato di educazione e istruzione;

- 874.000 euro al fondo regionale per il risarcimento dei danni provocati dalla fauna selvatica;

- 600.000 euro alle Province per il fondo a sostegno del trasporto scolastico;

- 600.000 euro per aiutare l’attività delle Pro loco;

- 600.000 euro per la ricapitalizzazione delle cooperative.

Alberto Preioni, presidente del gruppo Lega in Consiglio regionale del Piemonte dichiara: “Sono soddisfatto del lavoro prodotto dal nostro Gruppo, grazie al quale sono ora previsti, nel prossimo biennio, investimenti pesanti in settori nevralgici che tradizionalmente soffrono, quali l’edilizia scolastica, lo sport, il soccorso alpino, con una nuova attenzione alle zone montane. Un passo importante anche a favore delle popolazioni delle terre più disagiate.
Oggi diamo una serie di risposte concrete a problematiche urgenti, quali per esempio i danni causati dal maltempo che ha flagellato la regione, e ad altre che affondano invece le radici nel passato”.

 Approvato anche l’emendamento della Lega a favore degli studenti residenti nei comuni delle Unioni Montane, 400.000 euro per il trasporto scolastico.

 “Diritto allo studio e opportunità per i territori più disagiati è il connubio che ci ha portato ad approvare questo emendamento di 400.000 euro di contributo a supporto del trasporto scolastico per gli utenti residenti nei Comuni delle Unioni Montane”, dichiara il vicepresidente e assessore all'Urbanistica, Programmazione territoriale e paesaggistica, Sviluppo della Montagna, Foreste, Parchi, Enti locali Fabio Carosso.

 “Grazie al lavoro dei consiglieri della Lega in regione possiamo riproporre questo rimborso per gli studenti che era stato introdotto in via sperimentale nel 2018. Tutti gli interventi che permettono di contrastare l’abbandono delle Terre Alte e di aiutare chi oggettivamente è sfavorito ci vedono e ci vedranno sempre in prima linea”.

“Siamo molto soddisfatti del lavoro svolto dal nostro gruppo che guarda alle esigenze concrete delle persone”, dichiara Alberto Preioni, presidente Gruppo Lega Salvini in Consiglio Regionale. “Grazie all'impegno del nostro assessore alla Montagna Fabio Carosso e al lavoro dei nostri consiglieri abbiamo valutato questo emendamento che era partito solo in via sperimentale lo scorso anno. La montagna è tra le nostre priorità, continueremo a lavorare per le Terre Alte, la sfida per i prossimi anni sarà cercare di creare concrete soluzioni per le popolazioni alpine che altrimenti non avrebbero futuro”.

Soddisfatto anche il primo firmatario, il consigliere della Valsesia Angelo Dago: “E’ un passo importante per i nostri comuni alpini, un piccolo ma grande passo per arrestare lo spopolamento dei territori disagiati e creare misure per contrastarlo. Non dobbiamo rassegnarci al declino, ma mettere in campo una progettualità concreta e realistica. Dobbiamo contrastare l’esodo che incombe su questi territori e dare il nostro sostegno a progetti e strategie orientate al futuro. Siamo solo all’inizio e resta ancora molto da fare, ma metteremo in campo logiche e progetti per valorizzare le risorse territoriali”.

Per il gruppo consigliare del M5S, “nonostante questi importanti risultati raggiunti riteniamo il provvedimento, nel suo complesso, poco soddisfacente. Ancora troppi settori non sono adeguatamente finanziati: sanità, politiche sociali, istruzione, copertura totale dei voucher scuola. Non più rinviabile nemmeno un concreto sostegno alle famiglie piemontesi ed all'infanzia attraverso progetti seri e di carattere complessivo, non certo misure spot come il non meglio precisato “call center” annunciato dalla Giunta”.

 La nota dei consiglieri del M5S precisa:”in sede di bilancio di previsione porteremo queste istanze con l'obiettivo di prevedere finanziamenti adeguati su tutti i temi importanti per i cittadini piemontesi”.

 

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo