Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Politica Nazionale

La fregatura del nuovo MES (Meccanismo Europeo di Stabilità)

Ecco perché Salvini ha ragione

6 Dicembre
08:30 2019

Come sempre Vittorio Feltri ci regala pillole di saggezza scritte con una semplicità e una sagacia da renderle comprensibili a tutti, magari anche ai “sinistroidi” e ai “grullini”.

E siccome l’argomento MES, molto dibattuto in queste ultime settimane, ad alcuni italiani sembra ancora qualcosa di complicato, ecco le parole illuminanti di Vittorio Feltri, che ci svelano il meccanismo perverso del possibile nuovo MES, alla faccia del menzognero Giuseppe Conte e suoi compagni di sventura, purtroppo per noi.

 

“L'Unione europea non salva gli Stati: li uccide.

Immagino che la gente comune come me non sappia neppure cosa sia il MES che ha scatenato una polemica politica con pochi precedenti.

MES significa “Meccanismo Europeo di Stabilità”, il cui scopo, in teoria, sarebbe quello di prestare soldi ai Paesi membri in difficoltà. 

Si dà però il caso che gli aiuti in questione non si potranno elargire agli Stati indebitati quale il nostro a meno che essi non ristrutturino il loro passivo al fine di garantire la restituzione del finanziamento ricevuto.

Giusto ? Mica tanto.

Infatti, la ristrutturazione potrebbe avvenire soltanto attingendo alla ricchezza privata dei cittadini. 

In altre parole, saccheggiando i loro conti correnti, i più ricchi d' Europa. 

In sostanza l'Italia, aderendo all' ipotesi del nuovo MES, metterebbe a rischio i nostri risparmi. 

Ne varrebbe la pena ? No.

In effetti viene richiesto un contributo personale sostanzioso, che ci impoverirebbe non poco, per consentire al governo di ricevere dalle UE quattrini di sostegno dei quali noi, avendo già ridotto con sacrifici l’esposizione debitoria, non avremmo più bisogno. 

Pertanto, aderire a questo maledetto MES sarebbe una idiozia, per giunta controproducente. 

Quindi, conoscendo l’incapacità dei responsabili e delle istituzioni, temiamo che essa diverrà una tragica realtà.

Non sappiamo se Giuseppe Conte abbia avviato l'accettazione della descritta pratica iugulatoria, ma sappiamo che Salvini ha ragione nel combatterla.

Lisciare il pelo a Bruxelles va bene, tuttavia venderle l'anima per soddisfarne l'esosità è una sorta di suicidio. 

Non ci resta che sperare che l'esecutivo muoia prima che si compia il disastro”.

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo