Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Spettacolo

Anna Cuculo: una vita per lo spettacolo

Una carriera iniziata a 8 anni ... in pieno svolgimento

14 Dicembre
10:30 2019

Torino, un sabato mattina autunnale fresco e piovoso.

 

Incontro sotto i portici di via Po Anna Cuculo, un'amica che non vedo da tempo. Ci scambiamo un affettuoso saluto, quindi decidiamo di entrare in un bar per prendere un caffè.

 

Ho conosciuto Anna parecchi anni fa grazie ad amici comuni che mi avevano messo in contatto con lei.

Tra le mie numerose conoscenze, Anna mi ha sempre incuriosito per il suo essere artista a tutto tondo.

Vorrei qui descrivere la persona, il suo carattere e la gentilezza con la quale si relaziona con i suoi interlocutori.

 

Anna con garbata spontaneità mi racconta la sua prima apparizione nel mondo dello spettacolo: esordisce all'età di otto anni in qualità di Tersicorea nell'Aida a Torino...  questo è solo l'inizio. 

 

Emerge una donna affascinante e soprattutto curiosa, una donna che ha respirato la polvere di centinaia di palcoscenici, che ha conosciuto e lavorato con personaggi di grande valore artistico come Carla Fracci, Enzo Trapani, Antonello FalquiLoredana Furno... solo per citarne alcuni.

 

La danza è stata sicuramente il suo primo amore: danza classica e moderna. 

Calpestando i legni del Petruzzelli di Bari, del Regio di Torino e dell'Arena di Verona, danzando e cantando nei cori di voci bianche al fianco di nomi notissimi, si è fatta amare e conoscere a livello Nazionale.

 

Il dialogo prosegue ed emerge l'immagine di una donna, la cui curiosità sembra essere insaziabile. 

 

Le sue letture, mi racconta, sono le più varie.

Ai sacri testi, legati alla cultura del Teatro e della Musica Lirica, Anna ha sempre associato opere letterarie che le permettessero di coltivare  l'interesse per le "segrete cose", dimostrando una volta di più che il limite sottile tra curiosità e sete di conoscenza è un diafano diaframma, che separa due approcci culturali assai differenti.

 

La sua sete di Conoscenza, i suoi studi sulla natura della psiche umana, l'hanno condotta ad approfondire la reale essenza dell'Essere.

Essere inteso nella sua totalità fisico-spirituale, la cui autentica interiorità poggia un piede nella cosiddetta Realtà del quotidiano e l'altro nella Dimensione trascendente.

 

Anna Cuculo con Gabriele Laporta

 

Parliamo di un comune amico, Gabriele La Porta, una figura molto importante, purtroppo scomparsa di recente, con la quale Anna ha collaborato nella realizzazione dello spettacolo Giordano Bruno, elaborando i suoi testi e quelli di Frances Yates.

Il filosofo Nolano venne affrontato con grande competenza, sviscerando gli aspetti umorali del suo carattere e le singolari caratteristiche della sua mente.

 

Un folle? Un Genio? un Uomo con una visione del mondo che si allargava oltre i confini spazio-temporali per accedere a Dimensioni altre, sconosciute e ancora inavvicinabili? Un frate domenicano? Un uomo di scienza…?

 

Forse Giordano Bruno è tutto questo, o meglio, dal nostro dialogo emerge la convinzione che il Bruno, declinato nel suo Lavoro teatrale, fosse semplicemente un uomo curioso che non accettava i compromessi o i ridicoli dogmi mal confezionati, che la "dotta" Chiesa di allora tentava disperatamente di fargli condividere.

 

Parlando di Giordano Bruno il dialogo scivola inevitabilmente verso l'attuale realtà, nella quale sono ancora presenti soprusi e palesi ingiustizie. Anna cambia d'umore. 

 

Pur mantenendo il controllo emerge una rabbia profonda che si manifesta con una espressività non verbale assolutamente decodificabile.

 

Conosci te stesso! mi dice all'improvviso, 

è l'unico modo che abbiamo per tentare di avvicinarci alla Verità...

 

Anna Cuculo in Elizabeth e John Dee

 

In effetti il Teatro, la Danza e gli studi che da sempre ha voluto affrontare sono altrettanti modi che ha realizzato per favorire la ricerca del Sé più profondo... il dialogo ora è molto serio. Gli occhi di Anna esprimono una evidente severità.

 

I suoi occhi possiedono una particolare vivacità che esprime al tempo stesso una sottile ironia.

Anna sembra sempre in agguato, pronta a uccidere chiunque con una battuta feroce, impossibile da trattenere... come la capisco...

 

Nel 1975 debutta in qualità di attrice e coreografa al Teatro Stabile di Torino con Aldo Trionfo, Mario Missiroli, Tino Buazzelli e Dario Fo

Assume quindi l'incarico di docente alla Scuola del Teatro Stabile di Torino diretta da Franco Passatore

 

Prosegue l'attività di danzatrice in TV, in particolare nella sede di Milano. Costituisce nel ’79, insieme a Germana Pasquero, Beppe Tosco, Oliviero Corbetta e Michele Di Mauro, il gruppo di cabaret IL PAZZO E IL PENDOLO, che lavorerà intensamente per anni. Ideatrice della Culture-Dance, porta sul palcoscenico anche lo sport insieme al Teatro-Danza. 

 

In coda alla presente intervista inseriremo il suo invidiabile Curriculum che definisce, a grandi linee, le attività nel periodo compreso tra il 1982 e il 2018, senza aggiungere altri commenti.

 

Successivamente curerà la trasmissione culturale SPARATI ALFREDO - A Tutto palco su Torino Web TV, un vivace salotto che ospita personaggi dello spettacolo e della cultura che propongono anteprime di Libri o Programmi culturali con un ricco palinsesto; le puntate sono visibili in diretta oppure su Facebook e nelle teche di Youtube. 

 

L'ultimo lavoro di Anna Cuculo è in procinto di essere trasmesso su RAI 1 in prima serata: OGNUNO È PERFETTO, per la regia di Giacomo Campiotti. Anna interpreta mamma Cedrini e la trasmissione andrà in onda il 16, 17 e 23 dicembre 2019.

 

Ci alziamo dopo una lunga chiacchierata dopo aver aggiunto un'altra tessera alla nostra conoscenza, che è anche autentica amicizia.

 

Anna non è ovviamente solo il suo brillante curriculum; è soprattutto una seria ricercatrice di Verità, analisi che approfondisce con la sperimentazione attraverso la conoscenza delle Arti come la Danza, il Teatro, il Canto e la Poesia.

 

Anna Cuculo è una instancabile artista che, come direbbe Gabriele La Porta, ama Fare Anima.

 

Non si chiede mai l'età ad una signora, tantomeno ad Anna Cuculo, una donna di classe, ricca di charme e di eleganza, che possiede un senso dello humour sottile e tagliente.

 

Quanti anni ha Anna?

 

Non lo saprete mai!...

 

 

Curriculum vitae:

 

Esperienze dal 1982
Coreografa per I GIGANTI DELLA MONTAGNA di Pirandello, regia Mario Missiroli.

Attrice e coreografa per BONAVENTURA di Sergio Tofano, regia Franco Passatore
1983
MUSCOLI & RIMMEL
, spettacolo coreografato e danzato con il Group, che sarà in scena 4 anni e verrà premiato al 41° Festival Internazionale di Cinema Sportivo e dalla Gazzetta dello Sport.
Le viene dedicata la copertina dell'annuario del teatro PATALOGO 7 da Franco Quadri per UBU Libri
1988
Marlène in LE LACRIME AMARE DI PETRA VON KANT di Fassbinder, per la regia di Richi Ferrero e Valter Malosti (Festival di Chieri e tournée)
TRA l'88 E IL 91
Scrive e mette in scena: FAUST OPPOSITORUM, tratto dal romanzo di Goethe, ispirato allo studio sulla coincidenza degli opposti (testi di Eliade, Zolla, Guénon)
ARCANO, esame sul tema del carcere
ALCHIMIE, analisi su Energia-Forma-Immobilità-Essere
COME LA CORDA ARGENTATA DI UN POZZO D'ACQUA PURA, studi su Gustav Meyrink
SATYAGRAHA ispirato alla non violenza di Ghandi e all'opera omonima di Philip Glass. Tour in vari Festival.
Scrive il romanzo IL SUONO DI UNA SOLA MANO ed. Apuana-Licosa, presente al Salone del Libro di Torino
1990

Dioniso in LE BACCANTI di Euripide, regia di Valter Malosti (Festival internazionali)

1992

PIGMALIONE (regista e protagonista), autore Manlio Bichiri

SATURNINA OVVERO L'AORGICO DEL CAOS (coreografa e protagonista), autore Manlio Bichiri

BIANCA (autrice e regista)

1993

Madame in LES BONNES di Genet, regia di Enrico Fasella

1994

Protagonista (Irina Arkadina) in IL GABBIANO di Cechov, regia di Enrico Fasella

1995

Interpreta MILLENIUM di Richi Ferrero con Giuseppe Zambon, Roberto Castello, le Suburbe e altri

LIBERO BOVIO e LA SERVA PADRONA nella parte di Vespone, per la regia di Aldo Masella

1996

Interprete in TOROTOTELA L'ITALIA CHE NASCE, dedicato a Brofferio, regia di Giulio Graglia

MAFARKA FESTA FUTURISTA con Enrico Beruschi e Arrigo Lora Totino, regia di Giulio Graglia (Festival delle Colline e tournée)

Per il Festival di MITOMODERNISMO ad Alassio cura l’adattamento e mette in scena LE ROSE DI CALCUTTA, dal romanzo di Stefano Zecchi 'Sensualità' (premio Bancarella). Repliche nazionali

DAL 96 AL 2009 

Collabora con l'Associazione Culturale POESIA ATTIVA, cura l'aspetto teatrale dei convegni (internazionali). Mette in scena testi di Mario Luzi, Josif Brodskij, Ezra Pound, Tomaso Kemeny e altri poeti

1997

Mette in scena il testo RE ARTÙ E IL SENZA TETTO di Giuseppe Conte, anch'egli padre del Mitomodernismo.

Costituisce una Compagnia di soli attori uomini, i Fuzzies Pelosi, tenuta a battesimo dallo scrittore Aldo Busi e mette in scena CENERENTOLA OVVERO I LUOGHI COMUNI

Coreografa al Lingotto per i festeggiamenti in onore del pedagogo FREINET

Cleostrata in CASINA di Plauto per la regia di Enrico Fasella

OSCAR WILDE per la regia di Raffaella De Vita

DAL 97 AL 2007

Collabora con lo stilista DIEGO DALLA PALMA, come docente di linguaggio ed espressione del corpo e della voce. Autrice in materia per la casa editrice DE AGOSTINI.

1998

Interpreta Fanny Gabor ne IL RISVEGLIO DI PRIMAVERA di Wedekind per la regia di Enrico Fasella

Scrive e interpreta A LETTO CON LO STREGONE, regia di Enrico Fasella

Cura la regia di ESERCIZI DI STILE di Queneau con Luciano Caratto e Matteo Negrin

Si occupa degli incontri culturali della seconda edizione di 'Scaccomatto' con Luciana Littizzetto, Alessandro Meluzzi, Ivan Cattaneo, Adolivio Capece, e realizza una messa in scena de LA MORTE BUSSA di Woody Allen e I DUE RE E I DUE LABIRINTI di J. L. Borges

1999

Interpreta il monologo UNA STRANA CONFESSIONE, tratto da 'Mes souvenirs' di Camille Abél Barbin, adattamento e regia di Guido Davico Bonino. Repliche nel 2000

Insieme a Raffaella De Vita interpreta SENSO NONSENSO DOPPIOSENSO, canzoni di Ripp e Bernard

Mette in scena MAGDALENA MISTERO ETERODOSSO di Stefano Andreani

Coreografa per la squadra di calcio della JUVENTUS: 20 Cheerleaders che seguono il campionato

DAL 1999 al 2001?

Direttrice artistica a Rivoli per la sezione Teatro di C'ERA UNA VOLTA UN RE, rievocazione storica dell'abdicazione di Vittorio Amedeo II, e regista della pièce teatrale, autrice Enrica Maria Magnani Bosio

Per due anni consecutivi coordinatrice e regista degli eventi culturali al Centro Commerciale Le Gru

2000

Regista per CARO BUGIARDO di Kilty, tratto dalla corrispondenza di G. B. Shaw con l'attrice Patrick Campbell.

Impegnata nel comitato per le iniziative culturali collegate al 42° congresso della Società Italiana di Psichiatria, mette in scena GIORDANO BRUNO tratto da scritti di Frances Yates e Gabriele La Porta

UNA STAGIONE ALL'INFERNO di Arthur Rimbaud, attrice coadiuvata dal trio musicale di Matteo Negrin, per la regia di Ola Cavagna, in collaborazione con il Teatro Stabile di Torino. Repliche nel 2001

Riceve il Premio Culturale Nazionale ACCADEMIA TORRE DI CASTRUCCIO (Carrara), per la sezione teatro

Coautrice e interprete dell'allestimento multimediale LA TEMPESTA DA GREENAWAY A SHAKESPEARE al castello Malaspina di Massa, regia di Silvia Lorusso

Protagonista de L'INCANTO DI ESSERE DONNA, adattamento teatrale di Guido Davico Bonino dal romanzo 'In dicembre ritornano le brezze' di Marvel Moreno, Festival di Grinzane

2001

Voce recitante per la versione originale (1915) di EL AMOR BRUJO di De falla al Conservatorio G. Verdi con

l’O.F.T. Orchestra Filarmonica di Torino, direttore Diego Dini Ciacci

Regista e interprete dei CANTI D'ORIENTE E D'OCCIDENTE del poeta Giuseppe Conte, con Paolo Severini e il quartetto di Matteo Negrin su musiche originali, al Festival di Grinzane e tournée

Scrive, e dedica al filosofo, DELL'UMANA INCERTEZZA – A SALVATORE VECA, interpretando la pièce insieme a Enrico Fasella e Luciano Caratto. Drammaturgia di Giacomo Bottino, regia: Ola Cavagna. In collaborazione con il Teatro Stabile di Torino

Protagonista femminile in PAESAGGIO di Harold Pinter, traduzione di Alessandra Serra, insieme con Giovanni Boni per il Festival di Grinzane

Regista e protagonista in BALKIS REGINA DI SABA di Stefano Andreani, al Teatro Gobetti di Torino

Regista per lo spettacolo di fine anno al Conservatorio Giuseppe Verdi di Torino: VINO, DONNE, CANTO! organizzato dall'O.F.T., con replica a Bardonecchia al Salone delle Feste il I° gennaio 2002

2002

Autrice e regista per OSCAR E DORIAN: THE WILD(E) NARCISISM, in scena per FOLLIA A TEATRO, in collaborazione con la Società Italiana di Psichiatria

Protagonista femminile, insieme a Enrico Beruschi, in AL MOULIN ROUGE CON TOULOUSE LAUTREC di Sabina Negri (Milano e Torino)

Dal 2002 al 2004 Regista per Città d'Arte a Porte Aperte, rievocazione storica a Piossasco con lo spettacolo ISABELLA LA BELLA DI PIOSSASCO, autore Francesco Cordero di Pamparato

2003

Autrice e regista insieme a Gabriele La Porta e Stefania Quattrone, al Teatro Carignano di Torino, dello spettacolo L'OMBRA OVVERO IL CAVALIERE IL BRICCONE E IL DRAGO

Interprete del monologo di Guido Davico Bonino dedicato alla pittrice surrealista Unica Zürn OSCURA PRIMAVERA per la regia di Francesco Guzzetti

2004

Interpreta Martha in CHI HA PAURA DI VIRGINIA WOOLF? per la regia di Enrico Fasella

Regista e autrice dei testi (insieme a Roberto Lupo) per RAY MAN – CALEIDOSCOPIO DA UN GENIO, in collaborazione con Il Balletto di Torino di Loredana Furno

Regista e curatrice dei testi (insieme a Giuseppe Vatri e Gianfranco Bosco) per LA BILANCIA, pièce tratta da 'Lettere Musulmane' di Paolo Lucarelli, realizzata con la collaborazione dell'Associazione Mammini

Voce recitante in HI BRUCE, testi di Dario Musso, musiche di Vittorio Muò

Pericle Tangerine ed. pubblica il suo romanzo VIA BARBAROUX, presentato al Salone Internazionale del Libro di Torino e a Rimini per i festeggiamenti della Gran Loggia del Grande Oriente d'Italia; riceve a Carrara il Premio Letterario La Lizza d'Oro - Regione Toscana

2005

Interpreta LA CODA DELLA COMETA, dal romanzo di Italo Cremona, adattamento teatrale e regia di Marco Zaccarelli

Cura la regia de IL SEGRETO DEI MASSONI, commedia di anonimo francese del 1737, per la traduzione di Giuseppe Vatri

2006

Interpreta insieme al M° Diego Mingolla LES ENFANTINES, musica per l'infanzia composta da Matteo Negrin 

Dedica una serata alla memoria di RAFFAELLA DE VITA al Teatro Carignano in Torino, invitando numerosi attori, registi, compositori, danzatori

Protagonista in VIA BARBAROUX QUASI UN FILM, tratto dal romanzo Via Barbaroux, adattamento teatrale e regia di Dario Musso

Collabora all'organizzazione delle Olimpiadi degli Scacchi

Interprete nel film EFFETTO MASCA realizzato da Pietro Giau

2007

Interprete dello spettacolo tratto dagli ultimi drammi di William Shakespeare NELLA RADURA, drammaturgia e regia di Marco Zaccarelli, realizzato con il contributo del STT alla Cavallerizza Reale di Torino

Presenta, e fa parte delle giuria, il II CONCORSO DI POESIA EMILIO GAY al Circolo dei Lettori di Torino

Interpreta il testo di Francesco Cordero di Pamparato TEODORA E GIUSTINIANO

Interprete e regista della pièce DIALOGO TRA MERCURIO, ALCHIMISTA E NATURA, di Paolo Lucarelli

Regista per I DUE MASSONI di Pellettier-Volméranges (1808), per la traduzione di Giuseppe Vatri

Regista e protagonista del monologo MARIA MADDALENA, tratto da un racconto di Marguérite Yourcenar

2008

Interprete nel film IMAGO MORTIS per la regia di Stefano Bessoni con Géraldine Chaplin

Regista per ARLECCHINO FRAMMASSONE, commedia francese (anonimo fine Settecento), traduzione e adattamento a cura di Giuseppe Vatri

Danzatrice-mimo in LA MIA VITA CON MOZART di Eric-Emmanuell Schmitt, regia di Oliviero Corbetta, con Gianfranco Dettori

2009

Regista per lo spettacolo IL FIGLIO DELLA VEDOVA (studio per Don Pipeta l'asilè di Luigi Pietracqua), autore Giuseppe Vatri, in scena al teatro Gobetti di Torino

Interprete nel film RASPUTIN di Louis Nero

2010

Regista per lo spettacolo BUONA NOTTE MAMMA di Marsha Norman

Interprete ne L'OMBRA DEL VENTO, tratto dal testo poetico di Younis Tawfik 'Nelle mani la luna', con il gruppo Altretracce

Protagonista con Mario Valdemarin in ELISABETTA E IL SUO PIRATA di Luigi Lunari per la regia di Beppe Tosco

2011

Regista per lo spettacolo BIANCA di cui è anche autrice

Collabora nell’organizzazione del Nabucco kolossal allo Stadio Olimpico di Torino

Regista e interprete dello spettacolo ELIZABETH E JOHN DEE, coautrice insieme a Maurizio Barracano

2012

Maria Callas in PASOLINI: SCENE DI INCONTRI DECISIVI di Giuseppe Puppo

Protagonista in VIAGGIO MUSICALE NELLA DIVINA COMMEDIA con l'Ensemble Canavisium Moyen Âge

Protagonista in MOSSE IN MUSICA, tra scacchi poesia con la musicista Laura Culver

2013

Protagonista in CONCERTO PER ARTHUR RIMBAUD con il musicista Matteo Negrin

Regista per E L'ASCENSORE? tratto da Les Copropriètaires di Gérard Darier

2014

Direttrice artistica al teatro Gobetti di San Mauro Torinese

Regista e interprete per FESTA DI COMPLEANNO di Giovanni Lavia

Interprete nel film IL DESERTO DI LEVI di Stefano Clari nel ruolo di Ginevra Molineris

2015

Direttrice artistica al teatro Gobetti di San Mauro Torinese

Fiction per RAI 3 NON UCCIDERE nel ruolo di Sig.ra Buratti?

Regista e interprete dello spettacolo LA SFERA DI CRISTALLO di Giancarlo Guerreri

Regista per lo spettacolo IL LEONE D'INVERNO di James Goldman 

2016

Direttrice artistica al teatro Gobetti di San Mauro Torinese

Attrice nel film DOVE NON HO MAI ABITATO, regia di Paolo Franchi, con Giulio Brogi, Fabrizio Gifuni, Emmanuelle Devos

2017    

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo