Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cultura

Il Colosseo è il monumento più popolare del mondo nel 2019

Da una speciale classifica di Tripadvisor

31 Dicembre
10:00 2019

Concludiamo l'anno con la notizia di questo bel riconoscimento per l'Italia e le sue bellezze storico-culturali uniche al mondo.

 

Non è il più vistato del mondo (perché ci sono più cinesi che turisti), ma il Colosseo è il monumento più popolare del mondo. 

 

Infatti, una speciale classifica di Tripadvisor ha eletto il Colosseo come il monumento più popolare del mondo per il 2019, ossia il più famoso e conosciuto dalla popolazione mondiale che viaggia per turismo.

 

L’Anfiteatro Flavio, questo il nome storico esatto, con oltre 60 milioni di visitatori negli ultimi 10 anni, è il quarto sito culturale più visitato al mondo, superato soltanto dal Louvre, dalla Grande Muraglia Cinese e dal Museo nazionale di Pechino.

 

Nel 2018 è stato visitato da 7.6 milioni di turisti (i dati per il 2019 non sono ancora disponibili) con un aumento del 9,3% negli ultimi due anni, e nella speciale classifica di TripAdvisor è risultato il più popolare al mondo per il 2019.

 

Un grande risultato per l’Italia e per Roma, la cui amministrazione ne fa finalmente una giusta, istituendo dal dal 1° gennaio 2020 un nuovo sistema di ticketing nel Parco archeologico del Colosseo che integra anche i Fori Imperiali all’interno di tutte le proprie tipologie di biglietto e di visita con il rinnovo dell'accordo tra Roma Capitale, sovrintendenza Capitolina e ministero per i Beni e le attività culturali e per il turismo.

 

Il Super-Pass, valido un giorno, consentirà con un biglietto unico da 16 euro la visita al Colosseo e al circuito Foro Romano, Palatino, Fori Imperiali, incluse le mostre in corso, e ai siti speciali quali il Museo Palatino, Criptoportico neroniano, Aula Isiaca e Loggia Mattei, Casa di Augusto, Casa di Livia, Domus Transitoria, Tempio di Romolo, Rampa imperiale e Santa Maria Antiqua con l'Oratorio dei Quaranta Martiri.

 

Inoltre, nel corso dei primi mesi del 2020, in occasione delle celebrazioni per i 150 anni di Roma Capitale, l’offerta sarà ulteriormente arricchita da un “percorso speciale legato alle origini di Roma”.

 

In questo caso, il Parco archeologico del Colosseo e la Soprintendenza Speciale Archeologia, le Belle Arti e il Paesaggio di Roma lavoreranno insieme, in collaborazione con Electa, per riscoprire e restituire alla pubblica fruizione un’importante porzione del cuore di Roma antica, nell'area monumentale e urbana che va dal Foro Boario alle pendici meridionali del Palatino, con la possibilità di riaprire all’interno del Parco un accesso esistente che congiunge le pendici del Colle con via dei Cerchi e il Circo Massimo.

 

In copertina, veduta parziale del Colosseo a Roma (foto dell'autore dell'articolo)

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo