Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Politica Locale

Allasia: “Un 2020 da celebrare fra anniversari e sfide importanti”

L’augurio del Presidente del Consiglio Regionale Stefano Allasia

1 Gennaio
08:30 2020

“Desidero inviare a tutti i cittadini e le cittadine piemontesi i più sentiti auguri perché il 2020 sia un anno portatore di serenità, progetti costruttivi e segnali positivi di cambiamento”, dichiara Stefano Allasia, presidente del Consiglio regionale. È un auspicio che rivolgo anche per la nostra attività istituzionale, alla vigilia di un anno impegnativo e denso di appuntamenti”.  

“Il 2019 si è concluso con un risultato storico: l’approvazione da parte del Consiglio regionale della delibera sull’autonomia differenziata”, continua Allasia. “Con il nuovo anno la nostra regione si appresta ad affrontare una sfida di maturità e serietà nella trattativa con il Governo per il riconoscimento di nuove competenze e - anche se il percorso non sarà semplice - sono certo che servirà a garantire migliori condizioni di efficienza e benessere per tutti i piemontesi. Accanto alle sfide ci sarà spazio anche per i festeggiamenti. Per il Piemonte il 2020 segna infatti un compleanno importante: 50 anni dall’istituzione dell’ente Regione, 50 di presenza a fianco dei cittadini, per il governo e la gestione del territorio. Questo traguardo verrà adeguatamente celebrato con una serie di iniziative volte a ripercorrere tradizioni, eventi, protagonisti e avvenimenti di cronaca che hanno contraddistinto la storia del nostro Piemonte”.

“Ma sarà anche l’occasione – conclude il presidente del Consiglio regionale - per ricordare e illustrare al meglio tutti i servizi e le azioni che la Regione mette quotidianamente in campo a favore dei suoi abitanti, in numerosi ambiti del vivere civile. Con la speranza che si possano presto aggiungere nuove competenze e nuovi servizi, allo scopo di migliorare sempre più la qualità di vita del Piemonte”.

 

 

Condividi l'articolo

Articolo riportato da

Commenti all'articolo