Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cronaca

Ratzinger: "Il celibato indispensabile, non posso tacere"

Nel volume "Dal profondo del nostro cuore", Ratzinger manda un messaggio chiaro su un tema che divide la Chiesa

12 Gennaio
19:45 2020

E lo fa a modo suo con parole chiare e forti. Joseph Ratzinger infatti è intervenuto su un tema molto delicato per la Chiesa come quello del celibato per i sacerdoti.

 

Il Papa emerito chiude le porte a qualunque tipo di riforma e manda un messaggio che è destinato a riaprire il dibattito in Vaticano: "Non posso tacere, il celibato è indispensabile. Io credo che il celibato dei sacerdoti abbia un grande significato ed è indispensabile perché il nostro cammino verso Dio possa restare il fondamento della nostra vita". Come riporta Askanews, Ratzinger ha fatto sapere la sua posizione tra le pagine di un libro, "Dal profondo del nostro cuore" (Des profondeurs de nos coeurs) che sarà nelle librerie dal prossimo 15 gennaio. Il volume arriva in un periodo piuttosto travagliato per la Chiesa.

 

Solo qualche settimana fa il sinodo sull'Amazzonia ha proposto a Papa Francesco l'introduzione dell'ordinazione sacerdotale dei diaconi permanenti proprio nella regione del Sud America. Un'ipotesi questa che è stata raccolta da Francesco per essere valutata nel corso dei prossimi mesi. Al termine di questo percorso, Papa Francesco potrebbe pubblicare una esortazione apostolica in cui di fatto segnerà la sua posizione su questo tema.

 

Ma Ratzinger già frena in modo deciso. Come ha riportato le Figaro, nell'introduzione del volume, scritta dallo stesso Ratzinger e dal cardinale conservatore Robert Sarah, c'è un chiaro messaggio sulla possibilità di una modifica sul celibato per i sacerdoti. Questo libro pieno di spunti e di riflessioni da parte del Papa Emerito è nato, come si legge nell'introduzione, proprio "in questi ultimi mesi, mentre il mondo risuonava del frastuono creato da uno strano sinodo dei mass media che prendeva il posto del sinodo reale".

 

Insomma Ratzinger torna a far sentire la sua voce e di fatto difende un principio su cui si fonda la Chiesa. Solo un anno fa, a bordo di un volo tra Panama e Roma, Francesco aveva spiegato la sua posizione su questo dibattito che anima la Chiesa: "Personalmente penso che il celibato sia un dono per la Chiesa e non sono d’accordo a permettere il celibato opzionale. No. Soltanto rimarrebbe qualche possibilità nei posti lontanissimi, penso alle isole del Pacifico, ma è qualcosa da pensare quando c’è necessità pastorale. Il pastore deve pensare ai fedeli".

 

Poi il sinodo sull'Amazzonia ha nuovamente riaperto la questione. E Ratzinger pare averla già chiusa...

 

Ilgiornale.it

Condividi l'articolo

Articolo riportato da

Commenti all'articolo