Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Voci e cose dal Piemonte

Ha chiuso la storica libreria Paravia di Torino

La pił antica della cittą

19 Gennaio
10:00 2020

A fine 2019, esattamente il 28 dicembre, in sordina, senza clamori, nell’indifferenza delle istituzioni, dopo 217 anni, ha chiuso la libreria più antica di Torino, essendo nata nel 1802.

 

Che tristezza, un pezzo della storia della città che se va.

 

Riportiamo l’annuncio apparso su Facebook di Nadia e Sonia, le due titolari della storica libreria Paravia.

 

"Abbiamo ereditato da nostro papà questo affascinante mestiere e abbiamo investito tutte le nostre energie per cercare di farlo nel miglior modo possibile.

Ringraziamo gli autori, gli agenti, i distributori e gli editori, che ci hanno dato fiducia e che hanno dato più valore alla nostra parola che ad una fideiussione bancaria.

Ringraziamo la mamma che ci ha sostenuto moralmente ed economicamente aspettando silenziosamente che trovassimo la forza di dire basta.

Ora è arrivato il momento, per colpa delle vendite online".

 

Nata in Via Palazzo di Città si era poi spostata in Via Garibaldi, dove era rimasta per oltre un secolo, fino al 2015.

 

In quello anno, causa lo sfratto, l’ultimo trasferimento di Paravia in Via Bligny angolo Piazza Arbarello.

 

Ma ormai il destino sembrava segnato, sempre meno clienti, con ricavi che coprivano a malapena i costi.

 

In pratica, una situazione non più sostenibile, la cui causa è chiara a tutti: Amazon.

 

Il problema non il commercio online, che c'è sempre stato, ma la strategia di Amazon, che prima attira i clienti con sconti esagerati (poiché in Italia manca una legge che tuteli i librai, e anche altre categorie) e poi li abitua ad avere i prodotti a casa in tempi rapidissimi (sfruttando i corrieri). Il tutto pagando pochissime tasse in Italia.

 

Un mix vincente e distruttivo per l’economia reale italiana, e in particolare per le librerie.

 

Comunque la si pensi, la chiusura di una libreria come Paravia è il segno di un impoverimento culturale di tutti.

 

Arrivederci Paravia.

 

Speriamo in un tuo ritorno, quando i tempi cambieranno ancora e la cultura riprenderà il sopravvento sul consumismo.

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo