Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cronaca Torino

Cronaca dai quartieri di Torino - Corso Cincinnato: finalmente i dissuasori

Pił sicuri i frequentatori del mercato rionale

20 Gennaio
08:30 2020

"Dopo la nostra segnalazione di veicoli ad alta velocità di agosto 2019, nel tratto di corso Cincinnato dove è presente il mercato e la richiesta di inserimento di dissuasori nell'area, da pochi giorni quest'ultimi sono stati inseriti".

Paolo Biccari, Presidente dell'Associazione Giustizia & Sicurezza, ci ha raccontato di una nuova vittoria consumata al fianco dei cittadini e commercianti dell'area mercatale di corso Cincinnato percorso spesso ad alta velocità dai mezzi in transito.

Un pericolo costante che, grazie alla sinergia messa in atto insieme con residenti e commercianti, ha scaturito l'intervento quanto mai necessario dell'Amministrazione comunale la quale ha provveduto ad installare gli accorgimenti richiesti.

Un altro successo, possiamo dire, che premia l'impegno sul territorio dell'Associazione pronta a portare avanti, sempre nei limiti della correttezza e del dialogo, le varie precarietà sofferte dai cittadini alle prese, spesso, con ritardi burocratici che minano efficienza e certezza.

Biccari ha chiuso l'incontro con Civico20News ricordando di aver prodotto il dovuto ringraziamento alle istituzioni che hanno dato un pronto seguito alla segnalazione:

"Siamo a disposizione dei cittadini per raccogliere notizie e segnalare agli organi competenti i problemi che devono affrontare quotidianamente: è lo sopo fondamentale della nostra attività nata per rendere la città sempre più vivibile e sicura".

E possiamo testimoniare i traguardi raggiunti da Giustizia & Sicurezza che ha saputo, e sa, proporsi all'attenzione delle istituzioni con giusta critica costruttiva: il metodo migliore per ottenere tempi rapidi per la risoluzione dei tanti problemi che oggi contribuiscono alla crescita del degrado cittadino.

 

Condividi l'articolo

Rubrica di

Commenti all'articolo