Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Sport
Torino

Pianeta Toro – Il "ritorno" di Moreno Longo

Popolo granata in festa pronto a sostenere chi ha la maglia cucita sulla pelle

5 Febbraio
15:00 2020

Grande festa per il Popolo Granata: Moreno Longo è tornato a casa, nel “suo” Filadelfia, là dove ha ottenuto grandi risultati nel settore giovanile per poi proporsi autorevolmente nel novello ruolo di Mister.

Ed occorre dire che il Presidente Urbano Cairo diede a Longo, a suo tempo, la possibilità di esprimere le sue grandi qualità tecniche e morali lasciandolo andare in quel di Vercelli per iniziare la nuova carriera che lo ha successivamente portato sulla panchina cadetta del Frosinone dove conquistò la storica promozione nella massima serie.

Da qualche ora siede su quella torinista per dare quella svolta necessaria che serve al Toro per riconquistare quella qualità persa per strada fra alti e bassi difficili da interpretare, ma di possibile soluzione.

Le sue prime parole sono state per il “Fila” dove si potrà, sempre nei limiti della opportunità relativa alla concentrazione, ricostruire quel rapporto fra la squadra ed i tifosi che, in verità, non hanno mai abbandonato i propri beniamini.

Occorre tuttavia ricordare che c’è un limite a tutto e, visto il precipitare di una posizione insostenibile, la Società ha deciso di risolvere il contratto che la legava a Walter Mazzarri che, anche in questa occasione, ha dimostrato la sua onestà intellettuale lasciando il campo al “figliol prodigo” che non attendeva altro che il segnale della Direzione Generale per mettersi a disposizione di un Toro che ha le qualità per tornare grande come aveva dimostrato ad inizio campionato.

Sabato prossimo, 8 febbraio, guiderà i granata nell’impegno casalingo contro la Sampdoria cui la cura Ranieri sta dando buoni risultati. Sarà sicuramente un match non di facile interpretazione, ma siamo certi che Moreno Longo saprà portare quell’atmosfera di grande serenità che fa parte del suo ricco bagaglio tecnico unitamente alla solare interpretazione del rapporto con i giocatori, ciò che ultimamente era venuto a mancare.

(immagini Torino FC)

Condividi l'articolo

Rubrica di

Commenti all'articolo