Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Sport
Juventus

Pianeta Juve - I bianconeri riescono a perdere anche col Verona

L'Analisi di Marco Rabellino

9 Febbraio
14:15 2020

La partita che non ti aspetti si verifica a Verona contro l’Hellas.  Nel primo tempo la Juve cerca ma non trova il gol del vantaggio. Higuain imbeccato da D. Costa si fa deviare il tiro. Il Verona non resta a guardare e si rende pericoloso prima con un gran tiro di Faraoni dalla fascia e poi su calcio d’angolo con una deviazione in area con palla che esce sul fondo.

Douglas Costa si mette in proprio, scatto da centrocampo in solitario e tiro dal limite dell’area che centra la traversa e torna in campo. Il Verona trova il gol da calcio piazzato. Kumbulla senza saltare in area gira palla in rete. Il gol viene annullato per fuorigioco dello stesso giocatore gialloblu.

L’ultima azione pericolosa della prima frazione è di CR7. Rientro dalla fascia per il portoghese e tiro non troppo forte che impatta sul palo e torna in gioco.

Al 65’ è proprio Cr7 a sbloccare la partita. Palla filtrante di Betancour per il portoghese che vince la lotta in velocità con un difensore veronese e  appena entrato in area scarica in porta un bel diagonale.

Al 76’ Borini centra il pareggio. Betancour tocca palla di tacco regalando a Borini palla e autostrada per la porta bianconera.

La juve spegne il cervello e su calcio d’angolo del Verona Bonucci salta con braccio altissimo prendendo palla. Al Var segnalano e l’arbitro concede il rigore che Pazzini esegue perfettamente. 2-1 il finale.

Szczesny salva la Juve in più occasioni.  Ma da solo non basta ad evitare la brutta figura.

De Ligt è molto attento ed è il migliore della difesa. Pochi errori negli interventi e prestazione ottima.

Bonucci macchia la prestazione con l’intervento all’86 con braccio alto in area. Nel complesso il suo compito l’aveva svolto.

Alex Sandro per tutta la partita è in difficoltà nelle due fasi. Non riesce a tenere Faraoni.

Cuadrado contiene Lazovic molto bene ma da lui ci si aspettava forse di più in fase offensiva.

Betancour soffre come tutto il centrocampo. Si inventa il tocco che permette a Ronaldo di andare a segnare e anche il tacco suicida che permette a Borini di pareggiare.

Rabiot va in difficolta quando il Verona pressa e non permette di ragionare.  Stesso discorso per Pjanic. Il bosniaco viene chiuso dai centrocampisti del Verona e lui si disattiva. Il peggiore della Juve. Non trova soluzioni.

Douglas Costa crea costantemente problemi all’avversario. Con la sua velocità si costruisce un azione solitaria che si stampa sulla traversa. Esce per problemi muscolari.

Higuain parte bene poi gli avversari prendono le misure e lo annullano. Si mette a disposizione della squadra indietreggiando. Viene scambiato con Dybala che inizia l’azione del gol bianconero ma poi si perde nel finale esaurendo carica e idee.

Ronaldo il migliore. Con la palla al piede supera sempre l’avversario che ha davanti. Solo il palo nega il gol nel primo tempo. Nella ripresa corre a prendere palla e trafigge con un bel tiro  Silvestri.

Partita giocata male come quella di Napoli. Il gioco che dovrebbe creare la Juve lo crea l’avversario pressando e portando all’errore. Se vogliamo cercare di vincere la Champions così forse ci sopravvalutiamo un pochino….

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo