Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Musica

Torino Corelli et l’Europe

Settimo concerto di Regie Sinfonie con il Quartetto Vanvitelli

19 Febbraio
10:00 2020

Sabato 22 febbraio 2020 alle ore 17 nella sontuosa cornice del Salone d’Onore di Palazzo Barolo (ingresso Via Corte d’Appello 20 Torino) si terrà il concerto del Quartetto Vanvitelli, un ensemble di recente costituzione formato dal violinista Gian Andrea Guerra, dal violoncellista Nicola Brovelli – prima parte dei Musici di Santa Pelagia – dal tiorbista Mauro Pinciaroli e dal clavicembalista Luigi Accardo, quattro musicisti giovani ma già molto affermati nel panorama della musica antica italiana. 

Il loro concerto – intitolato significativamente Corelli et l’Europe – va alla scoperta dei profondi legami che unirono Arcangelo Corelli a molti compositori delle generazioni successive, che ne perpetuarono lo stile, arricchendolo e aggiornandolo alle nuove tendenze, fino alla fine del XVIII secolo. 

Accanto a una sonata da camera del compositore di Fusignano, il programma di questo concerto presenta un’attraente silloge di lavori degli italiani Alessandro Stradella e Michele Mascitti, del francese Jean-Féry Rebel e di sua maestà Johann Sebastian Bach, che nei suoi anni di studio ebbe modo di analizzare e apprezzare molto i capolavori corelliani.

 

corelli et l’europe

 

Quartetto Vanvitelli

Gian Andrea Guerra, violino

Nicola Brovelli, violoncello

Mauro Pinciaroli, tiorba

Luigi Accardo, clavicembalo

 

Alessandro Stradella (1639-1682)

Sinfonia n. 2 a violino, violoncello e basso

(Sei Sinfonie a due o a tre)

 

Arcangelo Corelli (1653-1713)

Sonata da camera in mi minore per violino e basso continuo op. 5 n. 8

Preludio (Largo) – Allemanda (Allegro) – Sarabanda (Largo) – Giga (Allegro)


Johann Sebastian Bach (1685-1750)

Sonata in trio n. 5 in do maggiore BWV 529
Maestoso – Allegro – Andantino


Michele Mascitti (1664-1760)

Sonata in la maggiore per violino e basso continuo op. 8 n. 1
Adagio – Allegro – Largo – Allegro
 
Jean-Féry Rebel (1661-1747)

Sonata n. 8 in re minore per violino e basso continuo
Grave – Courante – Rondeau

 

 

 

Nicola Brovelli

Nicola Brovelli nasce a Busto Arsizio nel 1986. Inizia lo studio del violoncello con Caterina Dell’Agnello. Successivamente prosegue i suoi studi nella classe di Silvio Righini presso la Scuola Civica di Musica di Milano, diplomandosi da privatista presso il conservatorio “G. Verdi” di Milano nel 2007.

Ha conseguito una formazione orchestrale in importanti istituzioni. Nel 2004 è un elemento dell’Orchestra Giovanile Interregionale (IRO) di Ochsenhausen, mentre dal 2007 al 2009 è concertino dei violoncelli dell’Orchestra Giovanile Italiana, tramite la quale ha modo di collaborare con direttori quali Gabriele Ferro, Jeffrey Tate, Riccardo Muti, Claudio Abbado e Gianandrea Noseda. Ha seguito masterclass di Karine Georgian, Giulio Franzetti, Alfons Kontarsky, Piernarciso Masi, Milos Mlejnik, Giovanni Gnocchi, Enrico Bronzi, Barthold e Sigiswald Kuijken.

Nel 2007 inizia lo studio del violoncello barocco nella classe di Gaetano Nasillo, diplomandosi con il massimo dei voti e la lode nel giugno del 2011. Nel 2010 è primo violoncello borsista dell’orchestra barocca della Civica Scuola di Musica di Milano, tramite la quale collabora con Roberto Balconi, Lorenzo Ghielmi, Antonio Frigé, Stefano Montanari, Paolo Rizzi e Maurizio Croci. Nel 2013 segue uno stage di musica da camera romantica su strumenti storici presso la Jeune Orchestre Atlantique (JOA). Collabora attualmente con la Verdi Barocca (come primo violoncello e solista), Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, Orchestra da Camera Milano Classica, Accademia del Santo Spirito, i Musici di Santa Pelagia, gli Invaghiti, Ghislieri Choir & Consort, Ensemble Les Nations, Accademia Hermans.

Nel 2013 vince un’audizione indetta dall’orchestra barocca Accademia degli Astrusi di Bologna. Ha suonato per importanti festival e rassegne di musica, tra cui Estate Fiesolana, Ravenna Festival, Serate Musicali, Echi Lontani, Regie Sinfonie, MITO Settembre Musica, Amici della Musica di Firenze, Festival Organistico Olandese, Festival di Korcula, Kalendamaya, Varazdinske barokne ve?eri, Festival d’Ambronay. Ha registrato per Concerto Classics, Brilliant, Dynamic, Sony, Tactus, Glossa, Arcana e CPO. Attualmente insegna violoncello, sia barocco sia moderno, presso l’Accademia Musicale Torinese.

 

Gian Andrea Guerra

Diplomato in violino al Conservatorio G. Nicolini di Piacenza, si perfeziona a Milano con C. Feige e C. Pavolini. Presso il medesimo Conservatorio ottiene la laurea di II livello in musica da camera con il massimo dei voti e la lode nelle classi di musica da camera di A. Sorrento e M. Decimo.

Avvicinatosi alla prassi esecutiva barocca ha iniziato il proprio personale percorso di studi sotto la guida di Claudia Combs. Ha frequentato e terminato il Biennio di Violino barocco sotto la guida dei Maestri Enrico Gatti e Luca Giardini. Ha collaborato con Orchestra da Camera di Mantova, La Risonanza, Ensemble Cordia, Ensemble Il Falcone, Sezione Aurea, Atalanta Fugiens, Accademia degli Invaghiti, Accademia degli Astrusi, Accademia Montis Regalis, Accademia d’Arcadia, Collegium “Nova Ars Cantandi”, Accademia Barocca Italiana, LaVerdi Barocca, L’Aura Soave, Europa Galante, ricoprendo anche il ruolo di prima parte.

 

Ha partecipato con gruppi da camera a diverse stagioni concertistiche esibendosi in prestigiose sale e Teatri europei: Parigi: Théàtre des Champs-Elysées, Chàteau de Versailles, Vienna: Theater an der Wien, Festival la Folia: Rougemont, Salle Paderewski: Lausanne, Muziekcentrum De Bijloke: Ghent, Potsdam, Aula Magna della Sapienza, Società del Quartetto di Vicenza, Graz Musikverein, Società dei concerti di Trieste, Società del Quartetto di Milano: concerto con A. Bylsma, Amici della Musica di Firenze: Teatro alla Pergola, Emilia Romagna Festival Abbazia di Pomposa, Festival Monteverdi, Mantova Musica Antica: Teatro Bibiena, Ravenna Musica: Teatro Alighieri, Teatro La Fenice: Sale Apollinee; Scuola Grande di San Rocco: Venezia, Amici della Musica di Perugia, Teatro Morlacchi, Festival MITO, Mantova Chamber Music, Palau de la Musica de Valencia, Grandezze e Meraviglie, Concentus Moraviae, Lucerna KKL. Ha inciso per: Hyperion, Universal, Sony Italia, Sony Svizzera, Decca, Naive, Universal, Brilliant Classics e Amadeus.

 

Mauro Pinciaroli

Mauro Pinciaroli, Si è formato musicalmente presso il Conservatorio G. Verdi di Milano dove ha concluso gli studi diplomandosi a diciannove anni con il massimo dei voti e la lode in chitarra classica e successivamente in liuto e basso continuo. Nel 2012 ha conseguito il “Master of Arts” presso l´Universität für Musik und darstellende Kunst di Graz (Austria), ottenendo il massimo dei voti e la lode. Si è inoltre interessato alle discipline legate all’educazione in ambito musicale conseguendo il Master in Pedagogia Musicale (a Malaga) e il Master of Arts in Music Pedagogy (a Lugano).

 

Fin dal 1999 ha partecipato a diversi concorsi nazionali e internazionali di interpretazione vincendo, nel corso degli anni, dodici primi premi. Ha al suo attivo concerti sia da solista che in formazioni cameristiche in Italia e all’estero (Spagna, Austria, Germania, Svezia, Svizzera). Ha pubblicato un Cd-Dvd didattico per le edizioni Bruno Mondadori e revisioni di alcune opere dell’Ottocento chitarristico per le Edizioni Bongiovanni di Bologna, per le quali è di prossima uscita la revisione di alcune opere del compositore italiano Giulio Regondi.

 

Nel 2014 è risultato vincitore dell’audizione indetta dalla società d’opera Coin du Roi di Milano con cui ora collabora stabilmente in qualità di prima tiorba.

 

Luigi Accardo

Luigi Accardo è nato a Cagliari nel 1985. Si è diplomato, con Rosabianca Rachel, in Pianoforte presso il Conservatorio Giovanni Pierluigi da Palestrina di Cagliari e in Clavicembalo, con Paola Poncet, presso il Conservatorio Giuseppe Nicolini di Piacenza. Ha conseguito, sempre presso il Conservatorio di Piacenza, il Diploma Accademico di II Livello (master) in Clavicembalo e tastiere antiche, e il diploma Accademico di II livello in Musica da Camera, entrambi col massimo dei voti.

 

Ha frequentato masterclass e corsi di perfezionamento, con maestri quali Christine Schornsheim, Olivier Baumont, Carmen Leoni, Pierre Hantai. Si è esibito in numerose città tra le quali Milano, Torino, Roma, Lodi, Piacenza, Cremona, Cagliari, Nora, Laconi, Alghero, Pamparato, Parma, Somma Campagna, Illasi, Varese, L’Aquila, Mantova, Padova, Udine, Mondovì, Brema (Germania), Zagabria, Rovigno, Kor?ula (Croazia), Prades, Plateau, Bordeaux, LaTour De France (Francia), Vorden (Olanda), Kuwait City (Kuwait), Vilnius (Lituania), Mosca (Russia), Tokyo, Fuji (Giappone).

 

Ha registrato per Arcana (Outhere Music) il CD “Santo Lapis – La stravaganza & 12 Harpsichord Sonatas”, in cui sono contenute 12 sonate e una Stravaganza, registrate e pubblicate per la prima volta, del compositore bolognese Santo Lapis. Il disco è stato recensito con il massimo dei voti sulle prestigiose riviste “Amadeus” e “Musica”.

 Ingresso: 10 €; ridotto: 7 €.

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo