Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Di tutto un po'

Le auto del futuro viste dai bambini. 7/7

I° edizione del Concorso Salone dell’Auto di Torino Anno scolastico 2016/2017- visione vincitrice – Contenuti – propulsione e risparmio energetico-ambientale

23 Marzo
11:00 2020

Nell’ambito delle attività previste a contorno della 3° edizione del Salone dell’Auto di Torino Parco Valentino, svoltasi tra il 7 e l’11 giugno 2017, giovedì 8 alle ore 10, presso l’Aula Magna del Castello del Valentino, si è svolta la premiazione della 1° edizione del Concorso Scuole “L’auto del futuro”, voluto dal Comitato Organizzatore Parco Valentino, insieme al MIUR e Polizia Municipale di Torino, e proposto alle scuole di ogni ordine e grado.

Questi elaborati sono la sintesi della visione emersa dal lavoro svolto dai partecipanti durante gli incontri dedicati, risultata vincitrice.

 

 

Tav.7

 

PROPULSIONE E RISPARMIO ENERGETICO-AMBIENTALE

 

La proposta si basa sul fatto che i veicoli elettrici hanno punti deboli nella quantità e peso, riciclo o smaltimento delle batterie necessarie per il loro funzionamento, e per la necessità di ricarica mediante infrastrutture.

 

In questo caso non è un motore elettrico a provocare il movimento dell’auto. Il motore, che può essere elettrico o di altro tipo, provvede semplicemente al movimento di una massa rotante MR, opportunamente magnetizzata, il cui movimento provoca una alternanza di attrazione/repulsione rispetto ad altri magneti fissi LM posizionati opportunamente sotto il livello stradale, organizzati in rete sistemica. Tale alternanza richiama e respinge il mezzo, in modo coordinato da un sistema di gestione a bordo auto, determinandone il movimento e la velocità. Le ruote sono folli, su di esse la trazione avviene solo a richiesta per piccoli tratti fuori dalle linee predisposte.

 

L’energia che serve per il funzionamento viene ricaricata, pagandola in anticipo come avviene per i telefoni, e, quando il credito è al termine o esaurito, viene comunque garantita la mobilità fino al primo punto di sosta previsto per tale evenienza.

 

Eseguito il pagamento si può tornare immediatamente in movimento. Questa operazione può essere sostituita dal pagamento a consumo fino a disponibilità sul conto dedicato.

 

 

Foto, elaborazione grafica e testo

pietro cartella

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo