Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Politica Nazionale

Roma - Economia: le proposte della Lega Salvini

Incentivi concreti nell'ambito turistico e commerciale

7 Marzo
09:30 2020

"Bisogna riavviare il motore dell'economia , ha fatto bene il gruppo capitolino e adesso ci aspettiamo che Regione e Governo facciano la loro parte"

ha sostenuto il coordinatore romano della Lega Salvini Claudio Durigon.

L'Assemblea del gruppo Lega-Salvini Premier in Campidoglio, ha chiesto la sospensione della tassa di soggiorno per il 2020 e la riduzione del 50% della tassa di occupazione suolo pubblico.

Queste sono le prime proposte di delibera, per dare sin da subito incentivi concreti nell'ambito turistico e commerciale.

"Anche se l’epidemia sanitaria è al momento circoscritta è evidente  che le conseguenze economiche hanno ormai investito tutto il tessuto produttivo della Capitale"

hanno dichiarato in una nota, Davide Bordoni e Maurizio Politi, consiglieri della Lega aggiungendo:

"È il momento di intervenire con misure di carattere fiscale, che possano venire incontro alle attività economiche e produttive messe a dura prova dall'emergenza sanitaria legata al Coronavirus. L'economia cittadina sta rallentando in modo preoccupante e il grido dall'allarme proviene dalle associazioni di categoria che ricordano come il 5 % del Pil nazionale provenga dalla città di Roma".

Strade vuote, negozi deserti e troppe cancellazioni hanno infatti spinto i tour operator a scendere in piazza per chiedere di intervenire. Inoltre nei servizi di pulizia delle scuole si rischiano molti esuberi. È uno degli effetti delle cosiddette “internalizzazioni” disposte dal decreto legge 126/2019:

"Una legge vergognosa fatta dal Governo, in un momento in cui non possiamo permetterci risposte contraddittorie"

secondo il consigliere Davide Bordoni.

La denuncia, partita dall’Anip-Confindustria, per un serio danno occupazionale con quattromila esuberi per gli addetti alle pulizie nelle scuole ha intercettato ora l’emergenza sanitaria del Paese dimostrando come in Italia la preoccupazione sia alimentata da una gestione della crisi poco univoca.

Ancora Bordoni:

“Ritengo gravissima in questo momento l’internalizzazione dei servizi di pulizia nelle scuole senza assicurare le dovute tutele ai lavoratori del settore; un passaggio che sta creando molte preoccupazioni e inefficienze in un contesto nazionale in cui l’unico obiettivo da preservare sarebbe invece quello di salvaguardare la salute dei cittadini”.

 

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo