Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Economia e finanza

MES. E’ un ricatto politico per depredare l’Italia?

Cosa deciderà in solitaria il Presidente del Consiglio?

22 Marzo
07:30 2020

La settimana prossima sarà decisiva per capire se, oltre alla batosta che la nostra economia potrà subire dal Coronavirus, in caso di peggioramento ulteriore della situazione economica e produttiva, anche la nostra democrazia potrà venire compromessa. “Grecia docet”.

 

La Commissione Ue ha attivato la clausola di salvaguardia del Patto di stabilità, che consentirà ai Governi di "pompare nel sistema denaro finché serve": lo ha annunciato nei giorni scorsi la presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen in un videomessaggio.

 

Il premier Giuseppe Conte esprime soddisfazione per la decisione riguardante la sospensione del Patto di stabilità e di crescita. Si tratta "di un ulteriore, importante strumento che tornerà utile a integrare la strategia di risposta europea alle gravi conseguenze sociali ed economiche dell'emergenza sanitaria da Coronavirus. Bisogna continuare a lavorare - afferma Conte in una nota - per arricchire il ventaglio degli strumenti messi in campo in modo da rendere la reazione europea coordinata, forte, tempestiva".

 

E il premier Conte chiede di utilizzare le risorse del Mes, 500 miliardi per sostenere le economie dei paesi membri. "Si può anche pensare di utilizzare le risorse del Mes trasformandolo in una sorta di "coronavirus Fund" perché le sue risorse possano essere utilizzate da tutti gli stati europei per fronteggiare gli effetti economici prodotti dalla pandemia. Queste risorse devono pertanto essere concesse a tutti gli Stati, senza alcuna condizionalità presente o futura". E' quanto scritto in una nota di Palazzo Chigi.

 

Ma la situazione non è così semplice e dobbiamo aver ben  chiaro che nessun benefattore soccorrerà l’Italia.

 

Così si esprime il segretario della Lega, Matteo Salvini:

"Leggo in queste ore che il presidente Conte chiede l'intervento del Mes. Assolutamente no, infilerebbe l'Italia nel tunnel di "lacrime e sangue". Anche per questo chiediamo la riapertura di Camera e Senato come parlamentari vogliamo e dobbiamo dare il nostro contributo". Lo scrive  il leader della Lega Matteo Salvini.

 

Il ministro dell'Economia francese, Bruno Le Maire, ha avvertito che se l'Unione europea abbandona l'Italia, l'Ue "non si riprenderà più". Intervistato dalla tv Lci, Le Maire ha lanciato un appello ai Paesi Ue a "essere uniti" per far fronte al Coronavirus. "Se sarà ognun per sé" - ha ammonito - se si abbandonano alcuni Stati, se ad esempio si dice all'Italia 'cavatevela da soli', l'Europa non si riprenderà".

 

Il momento è estremamente critico ed ogni decisione dovrebbe essere valutata con attenzione dal Governo, soprattutto se il duetto Conte e Casalino, volesse decidere senza consultare il Parlamento ed omettendo di illustrare al Paese tutte le conseguenze insite alla servitù che di fatto graverà sull’Italia per i prossimi decenni.

 

Ieri si è poi appreso che stante la situazione economica internazionale piegata dal Coronavirus, la riforma del MES, come quella che doveva essere firmata dall’Eurogruppo è rinviata a data da destinarsi. L’onorevole Brunetta, a nome di Forza Italia si è così espresso:” esortiamo nuovamente il presidente del consiglio Giuseppe Conte e il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri a far sentire la loro voce in Europa, affinché il MES venga utilizzato incondizionatamente, senza alcuna Troika, trasformando lo strumento (anche attraverso apposite modifiche del trattato) da “fondo salva stati”, lo ripetiamo, a fondo “salva Europa”, secondo la proposta sostenuta anche dai gruppi popolare, socialista, liberale e dei verdi del Parlamento Europeo.

 

Invitiamo, inoltre, il premier Conte e il ministro Gualtieri a lavorare su questa linea coinvolgendo il parlamento e riferendo alle Camere su ogni passaggio relativo alle prossime interlocuzioni europee e sulle modifiche del trattato nel senso indicato”.

Civico20New seguirà quel che deciderà Conte, tenendo conto che in queste ore cresce la mobilitazione del Centro Destra e di altre organizzazioni economiche.

 

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo