Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Cronaca Torino

Cronaca dai quartieri di Torino - Vallette: rischio incidenti per i pedoni in via delle Verbene

Un cittadino è caduto proprio per l’asfalto in condizioni precarie

22 Maggio
09:30 2020

Paolo Biccari, Presidente dell’Associazione Giustizia & Sicurezza, ci ha ricordato come, nel lontano ottobre 2018, abbia segnalato e documentato la fuoriuscita delle radici degli alberi dal marciapiede di via delle Verbene in corrispondenza di piazza Don Polloro:

 

“Da allora – ha aggiunto - non è cambiato nulla e le radici continuano a creare un forte dislivello che mette a rischio l’incolumità dei passanti”.

 

Biccari ci ha anche riferito come un cittadino sia caduto proprio per l’asfalto in condizioni precarie:

 

“Per fortuna non ha riportato gravi conseguenze, ma vogliamo che non si ripeta più e richiediamo, nuovamente, un pronto intervento comunale in proposito.”

 

A questo proposito, l’Associazione ha scritto nuovamente alle istituzioni cittadine richiedendo la pronta messa in sicurezza dell’area descritta:

 

“Non è normale – ha ricordato -  che dopo oltre 18 mesi i cittadini debbano continuare a rischiare la propria incolumità. I cittadini delle Vallette non sono di serie B, meritano strade sicure su cui camminare".

 

Lo dichiara Paolo Biccari, presidente dell'Associazione Giustizia & Sicurezza che è poi ritornato su un altro grave problema rappresentato dal transito dei veicoli ad alta velocità in via Val della Torre:

 

“I cittadini ci hanno segnalato, ed abbiamo constatato con nostro sopralluogo, che nel tratto tra corso Cincinnato e corso Lombardia, i veicoli transitano ad alta velocità, nonostante sia in vigore il limite di velocità massima di 30 km/h, con apposita cartellonistica”.

Il Presidente ci ha altresì documentato sulla segnalazione inviata agli organi competenti chiedendo l’installazione dei dissuasori o che per lo meno venga realizzato un passaggio pedonale rialzato nel mezzo del tratto:

 

“Crediamo  – ha detto con  fermezza - che i cittadini debbano percorrere la via in sicurezza, senza rischi per la propria incolumità; ricordo inoltre che questo tratto di strada è molto frequentato per la vicinanza del mercato rionale, un poliambulatorio, una casa di cura ed il campo da calcio della società Lucento”.

 

Si fa quindi pressante, compatibilmente al termine del periodo di emergenza che stiamo vivendo, un rapido intervento che ha sicuramente la precedenza su altri  in corso su tutto il territorio cittadino che non stanno risolvendo il "problema delle due ruote" (bici e monopattini) che sfrecciano impunite su marciapiedi, sotto i portici e nelle vie in senso vietato senza che siano mai state prese esemplari posizioni contro chi mette in pericolo l’incolumità dei passanti oltre che a contravvenire alle regole del Codice ed ancor più del vivere civile.

 

Condividi l'articolo

Rubrica di

Commenti all'articolo