Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Musica

MAL si racconta in un album di grandi successi dal titolo “GRAZIE PIPER!”

6 Marzo
11:00 2019

GRAZIE PIPER! Devo al Piper club tutto il mio successo. È lì che i miei fans hanno iniziato a conoscere l’artista MAL e ad amare canzoni come: Yeeeeeeh, Occhi neri, Occhi neri, Parlami d’amore Mariù, Pensiero d’amore, Furia e tante altre ancora, che oggi appartengono al patrimonio della musica italiana”.

 

Per le sue 75 primavere, ma anche come emblema celebrativo dei suoi oltre 50 anni di carriera, Mal regala ai suoi fans un nuovo lavoro discografico dal titolo “GRAZIE PIPER!”, anticipato dall’uscita del singolo PIPER, il 27 febbraio p.v., giorno del suo compleanno.

 

L’album, prodotto da Pasquale Scilanga per Clodio Music, contiene 11 brani (10 successi+un inedito) che scandiscono l’esperienza musicale dell’artista, tra cui: Yeeeeeeh, Bambolina, Parlami d’amore Mariù, Furia e Pensiero d'amore, che quest’anno compirà ben 50 anni, riproposti in una versione riarrangiata.

 

Era il 1966 quando Mal, giovanissimo, si ritrovò nel cuore pulsante di una Roma fervida di sperimentazione musicale, in un locale che è stato trampolino di lancio per tanti artisti: il Piper club.

“La mia meravigliosa carriera in Italia cominciò proprio nel locale di via Tagliamento numero 9, – ricorda Mal – un luogo ispirato ai modelli inglesi dai quali provenivo”.

Mal e il suo gruppo furono scoperti da due attenti osservatori del mondo giovanile e della musica: Alberigo Crocetta e Gianni Boncompagni che si trovavano a Londra in cerca di idee e contaminazioni, e non esitarono a mettere sotto contratto i ragazzi The Primitives. Il gruppo musicale conquistò fin da subito la simpatia del pubblico italiano, ma fu soprattutto Mal che, con la sua singolare vocalità ed un look inconfondibile, riuscì a ritagliarsi un posto importante nel panorama musicale italiano, tanto che la casa discografica di allora decise di scrivere a caratteri cubitali sugli Lp, dopo l'esordio: Mal dei The Primitives.

Il Festival di Sanremo, il Cantagiro o le disco, non c'era luogo che non fosse in grado di ospitare l'energia positiva e trascinante di Mal. “Il ricordo più bello sicuramente – sottolinea Mal – è stato in occasione di un live al Piper, sull'onda del successo di Pensiero d'amore: fuori dal locale, le vie principali erano congestionate da ragazzi e ragazze in attesa di entrare per ascoltarmi. È per questo – aggiunge il cantante – che ho deciso di incidere una canzone dedicata al Piper; senza questo luogo, la mia carriera artistica probabilmente non sarebbe mai cominciata”.

 

Il nuovo singolo intitolato PIPER (Edizioni musicali Clodio Management s.r.l.s.), è una sorta di inno d'amore attraverso il quale Mal evoca, con un pizzico anche di nostalgia, l’inizio della sua carriera artistica in Italia; tutto partì dal mitico Piper club. I dolci ricordi dell’artista sono legati agli indimenticabili anni ?60 che continuano ad illuminare il suo sguardo e la sua mente, infondendogli ancora oggi emozioni che gli scaldano il cuore. 

 

PIPER è accompagnato anche da un videoclip (https://youtu.be/riBlxTWsVWw) per la regia di Michele Vitiello, con la consulenza di Niccolò Carosi, direzione della fotografia Enrico Petrelli e il montaggio curato da Damiano Punzi. Il videoclip tende a descrivere il rapporto quasi simbiotico che Mal ha con la musica, unica grande protagonista della sua vita: una musica fatta di ricordi, di generazioni, di applausi, amori e amicizia. Il video ha come cornice proprio lo storico locale romano fra evocazione e disincanto.

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo