Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Voci e cose dal Piemonte

«Esperienze d'Arte» n. 4

Il quarto numero della rivista bimestrale presenta tre pittori, un poeta-pittore e un fotografo

25 Marzo
10:00 2020

Il quarto numero della nuova rivista «Esperienze d’Arte» è apparso a fine marzo, sempre con le sue 34 pagine tutte a colori, dedicate a Gianfranco Anastasi, pittore, Pasquale Filannino, pittore, Vincenzo Filannino, pittore e poeta, Franco Genero, fotografo, e Roberto Pino, pittore.

Siamo in presenza di «… un notevole potpourri di forme artistiche e di stili», come scrive il critico d’arte Sergio Lampo nella sua Prefazione, sottolineando che «Dal surrealismo metafisico e dai ritratti femminili di Gianfranco Anastasi, si passa alla tecnica cloisonné dei mirabili paesaggi di Pasquale Filannino, e, continuando con le opere miste del poeta-pittore Vincenzo Filannino che spesso unisce versi e pennellate in un affascinante connubio di parole e colori, si arriva all’arte emozionale di Roberto Pino che lavorando in modo astratto ci attrae con un uso impattante di colori e forme e si conclude con la fotografia di Franco Genero che ci presenta un omaggio in bianco e nero alla femminilità».

Parliamo di del poeta-pittore Vincenzo Filannino, nato a Cerignola, che vive in di San Giorgio Canavese (TO). È personalità eclettica e poliedrica, ha pubblicato la silloge “Sotto Pelle” con la Fondazione Mario Luzi, nel 2012, e ha partecipato al “XIX Penna d’Autore”, qualificandosi semifinalista e ricevendo la Menzione d’Onore per le poesie presentate.

«Esperienze d’Arte» propone Vincenzo in questi termini: «Quale può essere lo scopo principale di un verso o un dipinto se non emozionare chi guarda o chi ascolta le parole di qualsiasi poeta, dal più venerato al più sconosciuto, dal più sofisticato al più semplice e diretto? Del resto quante parole a vuoto, insulse e inutili, percorrono i nostri giorni e percuotono le nostre orecchie! In queste poche pagine ci sono i sentimenti, le cose fondamentali, semplici e complesse allo stesso tempo, dalle più intuitive a quelle frutto di intenso e profondo travaglio interno, struggimento, passione, amore, in tutte le sue possibili varianti.

Se poi una mano ce la possono dare oltre che i versi anche la pittura di un giovane artista, che possono aiutarci a vedere dentro e fuori di noi un mondo più pulito e meno fasullo, che male c’è?».

Sempre in questo quarto numero di «Esperienze d’Arte» il pittore Roberto Pino, nato a Pinerolo nel 1970, appassionato di arte astratta e alla sperimentazione di nuove tecniche realizzative come ad esempio stucco smalti e acrilici metallizzati, così risponde alla domanda:

«Che cos’è l’Arte?

Difficile definire questo concetto – dice Roberto Pino - che è stato interpretato in infiniti modi dagli artisti nel corso della storia.

Nel mio concetto l’arte è tutto ciò che trasmette un’emozione a chi la osserva.

Da qui la definizione di “ARTE EMOZIONALE”, che è ciò che cerco di interpretare nelle mie opere.

Per fare ciò ho seguito il percorso dell’astrattismo, utilizzando forme e colori che hanno il compito di trasportare l’osservatore in mondi apparentemente irreali, nel quale le regole della fisica non hanno ragione di essere, ma che tuttavia a tratti possono essere verosimili in quanto racchiudono aspetti della vita quotidiana, seppur prescindendo dall’aspetto realistico.

Per aggiungere enfasi alle opere vengono utilizzati vari espedienti per creare la matericità, che conferisce a questi mondi una tridimensionalità e alle opere una dignità intermedia tra dipinto e scultura.

Il dipinto sembra andare incontro all’osservatore per coinvolgerlo trascinandolo al suo interno».

A conclusione di questa nostra breve presentazione del quarto numero della rivista «Esperienze d’Arte» ci affidiamo alla già citata Prefazione di Sergio Lampo che scrive: «Una bella occasione per assaporare svariate forme artistiche la cui mescolanza è un po’ l’idea prioritaria dell’editore che desidera presentare al lettore i molteplici risultati del lavoro degli artisti che alimentano di volta in volta la splendida vetrina che ha intenzione d’essere ESPERIENZE D’ARTE».

«Esperienze d’Arte»

Bimestrale n. 4 - Aprile 2020

Edito da “Contatto & Idea” Edizioni C&I, Torino

Coordinamento editoriale e progetto grafico:

Pasquale Filannino e Francisco Guerrero

34 pagine - € 8,90

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo