Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Recensioni
Elettronica

Conferenza Huawei: tanti wearable e nessuno smartphone

Huawei punta tutto su smartwatch e smartband lasciando gli smartphone alla conferenza di Aprile

1 Marzo
17:30 2015

La conferenza #Huawei era molto attesa ad #MWC15 grazie soprattutto al recente successo anche nella linea di fascia alta con l’ottimo Mate 7. Aspettative che purtroppo, almeno riguardo gli smartphone, sono state totalmente disattese. L’azienda cinese infatti non ha mostrato nessun nuovo device, lasciando tutte le novità relative al settore nella conferenza di Aprile. Invece ha mostrato direttamente numerosi wearable (smartwatch, smartband ecc.) e al di fuori della conferenza un nuovo tablet. Andiamo a scoprirli e tiriamo le prime somme.

TalkBand B2 e TalkBand N1

I primi due prodotti mostrati in conferenza sono uno smartband e uno speciale auricolare wireless.

Il TalkBand B2 è il successore diretto del primo smartband presentato da Huawei durante l’MWC dello scorso anno. Rispetto al predecessore cambiano: i materiali di costruzione (si passa dalla gomma a materiali nobili come l’alluminio e la pelle), la potenza del giroscopio unito all’accelerometro (adesso permette di tracciare movimenti su 6 assi in maniera precisa) e la gestione dell’audio in entrata e in uscita (due microfoni e uno speaker di elevata qualità integrati). Lo smartband sarà compatibile con Android ed iOS e garantirà 5 giorni di autonomia. Sarà venduto da Aprile ad un prezzo che varierà tra i 169 e i 199€. Indubbiamente interessante questo nuovo smartband, anche se il prezzo ci sembra eccessivo, calcolando che alla stessa cifra possiamo trovare degli smartwatch con funzioni più avanzate.

Il TalkBand N1 è invece un’auricolare con funzioni avanzate. Casse auricolari hi-fi senza fili, 4GB di memoria interna, conta passi è un autonomia continuativa di 7 ore. Il prodotto sarà anche resistente a pioggia e sudore grazie alla certificazione IP54. L’uscita è prevista per Maggio ad un prezzo di 119€. Anche in questo caso il prezzo ci sembra eccessivo, soprattutto calcolando che Huawei non ha fatto nessuna joint venture con le principali aziende del settore audio.

Mediapad X2: Tablet da 7 pollici, potente e con funzioni telefoniche

Inspiegabilmente non presente nella conferenza Huawei, il Mediapad X2 si è fatto notare in fiera. Il display rimane identico al precedente modello ma il processore diventa un Kirin otto core con supporto alla tecnologia LTE più recente. Batteria da 5000 mAh, fotocamera posteriore da ben 13 megapixel e Android nella sua ultima versione (Lollipop 5.0). Sarà disponibile anche una versione con 3 GB di Ram. Ancora nessuna informazione in merito a prezzo e disponibilità, ma dati i prezzi dei nuovi wearable ci aspettiamo una esborso maggiore rispetto al passato.

Huawei Watch: il primo smartwatch Android Wear dell’azienda cinese

La conferenza Huawei si è chiusa con “un botto a metà”. Questo perché il primo smartwatch con Android Wear dell’azienda è davvero ben fatto ma il prezzo rimane ancora un mistero, probabilmente legato alla possibile nuova politica anti-economica che sembra aleggiare da questa conferenza. Il Huawei Watch è il primo smartwatch al mondo in vetro zaffiro, con un display Oled circolare da 1.4 pollici (risoluzione di 400x400) e scocca in acciaio trattato. Il software sarà fortemente personalizzabile grazie ad Android Wear con ben 40 watchface. Nessuna informazione invece sulla batteria. L’arrivo del prodotto è previsto per giugno.  

Huawei convince a metà. Se da una parte apprezziamo la qualità dei nuovi prodotti, dall’altra non capiamo la nuova politica sui prezzi. L’azienda cinese si è fatta strada grazie a dei prodotti che mantenevano un ottimo rapporto qualità-prezzo. Se questo connubio non sarà più possibile difficilmente le vendite continueranno a salire. Aspettiamo quindi la nuova linea smartphone e i prezzi dei nuovi smartwatch e tablet per dare un giudizio più preciso.

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo