Reg. Stampa num.22 del Tribunale Ordinario di Torino - 11 Marzo 2011

redazione@civico20news.it

Recensioni
Videogiochi

Speciale Gamescom 2014 parte 1: La conferenza Sony

Dopo un E3 deludente sono ci riprova, ecco il resoconto della conferenza svoltasi in Germania

16 Agosto
11:00 2014

In questi giorni in Germania si sta svolgendo la Gamescom diventata ormai, dopo la caduta del Tokio Game Show, la seconda conferenza al mondo dedicata ai videogiochi.

 

Quest’anno gli eventi tenuti dalle case produttrici, sono stati addirittura più ricchi rispetto all’osannato E3 di Las Vegas. Tralasciando la grande assente Nintendo (che comunque durante la kermesse losangelina aveva stracciato la concorrenza) le altre compagnie hanno svolto delle ottime conferenze, presentando alcuni titoli bomba e riproponendo alcune IP molto interessanti.

 

Ma quale sarà stata la conferenza più interessante? E quali sono i così detti titoli bomba? Scopriamolo

 

Sony

 

Dopo un E3 semi-deludente per via di rinvii e pochi titoli davvero interessanti, la casa produttrice giapponese doveva mostrare i muscoli. Vediamo i titoli presentati.

 

Bloodborne: Sony parte con il botto, mostrando l’esclusiva più interessante per PS4 (assieme ad Uncharted 4). Stiamo parlando del nuovo titolo sviluppato da From Software, creatrice di una delle saghe più interessanti dell’ultimo decennio, ovvero il tridente composto da Demon’s Souls e Dark Souls 1 e 2. Nel nuovo trailer viene mostrato finalmente qualche piccolo spezzone di gameplay. Il nuovo lavoro della software house giapponese, nonostante il totale distacco dai Souls, continua a mantenere delle meccaniche di combattimento molto simili, con una difficoltà sempre alta e una varietà di armi e mosse davvero incredibile. Inoltre si nota subito la classica cura nelle atmosfere e nel design dei nemici, che da sempre contraddistingue i titoli di From Software. Bloodborne è atteso per la primavera del 2015.

 

Day-Z e Tearaway: Due titoli di grande successo per le rispettive piattaforme (PC e PSvita) arrivano su PS4. Il primo un survival horror online molto innovativo, il secondo l’ultimo titolo di Media Molecule, la software house che ha creato Little Big Planet.

 

Destiny: Manca meno di un mese all’uscita del nuovo titolo di Bungie (creatrice di Halo). Nel frattempo GameStop ha annunciato che Destiny è il titolo più prenotato della storia con 4.6 milioni di preorder. Non sarà un esclusiva PS4, ma offrirà degli specifici benefici per coloro che lo acquisteranno su questa console.

 

Metal Gear Solid V The phantom pain: Il grande ospite della fiera è stato certamente Hideo Kojima, creatore di Metal Gear Solid. Di conseguenza Konami ha mostrato dei filmati gameplay del suo nuovo titolo, sia nella conferenza Sony sia in un evento speciale appositamente creato per MGSV. L’area esplorata nel gameplay è la stessa già vista durante l’E3, ma affrontata in modo totalmente diverso. In questo modo Kojima vuole mostrare la forte componente open world del nuovo capitolo rispetto al passato. La scena si svolge nel deserto, dove Big Boss cavalca un cavallo, mostrando sin da subito gli incredibili effetti particellari della sabbia calpestata durante la cavalcata. Successivamente vengono mostrate alcune uccisioni silenziose tipiche della saga. È stato annunciato che il gioco uscirà anche sulla piattaforma Steam per PC. Ma Kojima non è venuto alla Gamescom solo per mostrare MGS5…

 

GIOCO BOMBA: Silent Hills: …Infatti il secondo motivo per cui Kojima ha partecipato alla Gamescom, era per mostrare il gioco più interessante dell’intera kermesse: Silent Hills. Il gioco rappresenta un reboot dello storico gioco horror di casa Konami. Per rilanciare il titolo la casa giapponese si è affidata a tre nomi illustri: il già citato Hideo Kojima, Guillermo del Toro (famoso e talentuoso regista cinematografico, che si appresta alla sua prima esperienza nel mondo dei videogiochi) e Norman Reedus (uno dei protagonisti della serie televisiva The Walking Dead, in Silent Hills sarà il protagonista). Le potenzialità di questo titolo sono incredibili! Le doti registiche e di sceneggiatura di Kojima e del Toro unite al carisma interpretativo di Norman Reedus, possono dare vita ad un grande capolavoro. Per spezzare l’attesa, tutti i possessori di PS4 potranno scaricare un teaser interattivo dedicato al gioco, chiamato P.T.

 

Hellblade: Nuovo titolo di Ninja Theory, che non costituirà un’esclusiva Sony. Il trailer ha mostrato davvero poco, se non una spadaccina e un essere legato ad una croce.

 

RIME: Tequila Works (casa produttrice indie di gran successo) sta sviluppano un titolo in esclusiva per PS4: stiamo parlando di RIME. Il trailer dalle forti tinte fiabesche riprende molto Zelda The Wind Waker, ICO e Shadow of the colossus; tutti grandi capolavori videoludici. Già solo per questo il titolo merita grandi attenzioni.

 

Far Cry 4: Il nuovo capitolo della fortunata saga Ubisoft torna a mostrarsi con un nuovo trailer durante la conferenza Sony. La componente open world rimane fedele al precedente capitolo, così come le meccaniche.

 

Until Dawn: Il titolo, atteso inizialmente su PS3, sarà invece un’esclusiva PS4. Il gioco è un horror dove otto amici saranno rinchiusi come prigionieri in una casa di montagna da un serial killer. Sony vuole far rinascere il genere horror e dalle premesse sembra che ci riuscirà.

 

Hollow Point e Alienation: Entrambi sparatutto ed entrambi ambientati in un mondo fantascientifico. Il primo, sviluppato da Paradox Interactive, non sarà un’esclusiva PS4. Mentre il secondo, sviluppato dagli autori di Dead Nation, uscirà soltanto sull’ammiraglia Sony.

 

Wild: Titolo che chiude la conferenza Sony. Sarà un esclusiva PS4 ambientata nell’età della pietra (circa 10000 anni fa). Sarà possibile utilizzare umani e animali, essere prede o predatori e molto altro.

 

La conferenza Sony questa volta non ha deluso le attese. I titoli presentati sono stati davvero tanti, con una bomba (Silent Hills) e alcune IP da esplorare (Wild, Until Dawn e RIME). Bloodborne rappresenterà sicuramente una grande possibilità per continuare a vincere la lotta con Xbox One nel 2015. Il problema rimane proprio in questa data. Ad eccezione di Little Big Planet 3 (che uscirà comunque anche su PS3), tutti gli altri titoli in esclusiva usciranno non prima del 2015, bloccando di fatto qualunque attrattiva nella console ammiraglia Sony, almeno fino al prossimo anno.


P.S. Non perdete la prossima parte dedicata alla conferenza Microsoft, che verrà pubblicata tra Domenica e Lunedì.

Condividi l'articolo

Autore dell'articolo

Commenti all'articolo